CIN CIN

Prontuario per il brindisi di Capodanno

di Erri De Luca

erri de luca

Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
cucina, albergo, radio, fonderia,
in mare, su un aereo, in autostrada,
a chi scavalca questa notte senza un saluto,
bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta,
a chi fa una promessa, a chi l’ha mantenuta,
a chi ha pagato il conto, a chi lo sta pagando,
a chi non è invitato in nessun posto,
allo straniero che impara l’italiano,
a chi studia la musica, a chi sa ballare il tango,

a chi si è alzato per cedere il posto,
a chi non si può alzare, a chi arrossisce,
a chi legge Dickens, a chi piange al cinema,
a chi protegge i boschi, a chi spegne un incendio,
a chi ha perduto tutto e ricomincia,
all’astemio che fa uno sforzo di condivisione,
a chi è nessuno per la persona amata,
a chi subisce scherzi e per reazione un giorno sarà eroe,
a chi scorda l’offesa, a chi sorride in fotografia,
a chi va a piedi, a chi sa andare scalzo,

a chi restituisce da quello che ha avuto,
a chi non capisce le barzellette,
all’ultimo insulto che sia l’ultimo,
ai pareggi, alle ics della schedina,
a chi fa un passo avanti e così disfa la riga,
a chi vuol farlo e poi non ce la fa,
infine bevo a chi ha diritto a un brindisi stasera
e tra questi non ha trovato il suo.

Erri De Luca

4 pensieri riguardo “CIN CIN

  1. Bevo a Celeste e a tutta la truppa, anche se in ritardo…
    Buon anno con più sorrisi e meno musi lunghi.
    Che detto da me…
    Un abbraccio.
    Sir Biss

  2. Ciao Sir Biss
    Molti auguri anche a te e grazie del tuo intervento.
    In quanto ai musi lunghi… anche io tifo per i sorrisi.
    Con il tempo si impara che i musi lunghi e la rabbia non servono e soprattutto sono nocivi alla propria salute mentre non offrono alcun contributo alla miglioria del mondo.
    Talvolta il muso lungo o la rabbia, è manifestazione, lecita, di un disagio sociale, che a lungo andare diventa un disagio personale. Bè non serve! il mondo non lo si cambia senza l’impegno condiviso e il contributo di tutti, dei più , e soprattutto senza quello di chi fa girare la ruota che come ben sappiamo sono i detentori del potere economico. Nova eh?
    Poi, andando nel personale, anche qui, direi che il sorriso e il pensiero positivo è un toccasana anche nella sfera squisitamente personale. Piangersi addosso, arrabbiarsi, vivere costantemente in attesa di qualcosa, o avere costantemente pensieri negativi, non serve a sè. Se non per ammalarsi.
    Quindi il messaggio che è anche un augurio, è quello di vivere con più leggerezza possibile. Io me lo ripeto ogni giorno, come un mantra, e in effetti… funzione.
    Un po’ di sana autostima, con un atteggiamento positivo, sono una buona cura preventiva.
    Per difenderci. Dagli agenti esterni, delusioni, amarezze.
    Poi si sa, esistono ahinoi dolori per i quali questi rimedi sono acqua fresca. Ma in un certo senso possono comunque aiutare. Tutto insegna, anche le delusioni anche le amarezze e perfino le perdite.
    Un abbraccio a tutti

  3. Buongiorno Marinz e felice nuovo anno, a te e alla tua famiglia.
    Ti ringrazio di essere qui, di leggerci, di condividere questo spazio con noi.
    Tu che chiudi ogni saluto con un sorriso, noi ti rispondiamo con altrettanti sorrisi.
    Da qui e anche dai luoghi dove i sorrisi non si possono vedere scritti ma … non per questo non si sentono!
    a prestissimo

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...