QUOTES AND CLICK

20150414_100936

In questo tempo di social e di condivisioni selvagge, si vive di pane e citazioni. Stralci di poesie usati a sproposito. A proposito: strumenti per inviare messaggi mirati a qualcuno in particolare o alla folla in generale. Pillole di saggezza dispensate qua e là, sparati da fucili in dotazione del popolo eletto grondante di giustizia, pervaso dallo Spirito Santo e colmo di Divina Sapienza. Tutti filosofi, tutti poeti, tutti saggi. Tutti fenomeni. Bravi. Namastè. Insieme alla fotografia abbiamo ucciso la Poesia, la scrittura, le idee. Scritti su foglietti formato post-it e sparpagliati nei vicoli sporchi e puzzolenti. Brani o pezzi amputati di brani meravigliosi copia-incollati e pubblicati su siti magari insulsi, magari a far da didascalia a foto altrettanto mediocri. Brani magari nemmeno letti prima ma “ci stavano bene”.

E’ successo anche a qualche scritto di Controluce. Pazienza, ci direte.  Succede ogni giorno a Catullo, Platone, Sant’Agostino.. vuoi che non succeda a donna Celeste da Controluce? Eh ba! O tempora o mores diceva qualcuno… Qualcun altro diceva non ti curar di loro ma guarda e passa. Rido perché ho appena reso l’idea dello scopo di questo post. Citare, citare, citare. Poi chiedi di chi è questa frase e ti rispondono: ma che ne so. Ecco.

C’è chi parla di tramonti o di ponti e ha fatto lo scatto con la macchina fotografica super digitale con il filtro ultima generazione, e lo ha pubblicato incollando sotto, per esempio un brano come questo:

“È così che vanno le cose. Alcuni episodi della vita sono pontili e noi lasciamo indietro pezzi di terra che ci hanno ospitato e cresciuto, percorriamo un tragitto segnando un passato di assi di legno inchiodate. L’acqua di sotto è ferma, al tramonto. Dovrà aspettare la luna per ritrarsi e sollevarsi e rispondere alle chiamate nostalgiche di quel pezzo di terra appeso nel cielo: anche la luna ha percorso un pontile ma non era sull’acqua: puntava nel cielo. Lo ha fatto con un buco nel tempo e adesso è lassù, malinconica secondo i poeti, ma è possibile che sia stata una scelta. Riflessiva di certo e matura, antica, sapiente. Generosa, morbida, introversa, rassicurante. Padrona delle acque, delle piante e delle donne. Controlla la talea di oggi, e il vino domani. Ha un del daffare ma è sempre puntuale e precisa, in tutte le cose della terra”. 

Che però è di Controluce. Pazienza! Si sa, quando pubblichi qualcosa, non è più tuo ma diventa di tutti. Lo sai. E’ il compromesso tra ombra e luce, nel nostro caso tra ombra e Controluce. Va bene lo stesso, per carità. Ma almeno citare la fonte, dal momento che tutta la rete è citazioni citazioni e ancora citazioni… Rido mentre scrivo: ricordo “parlatene male ma parlatene” bè almeno non ne parlano male. Forse.

E insieme alla poesia, alla scrittura, alla fotografia, abbiamo ucciso la cucina. Le lasagne rivisitate non sono lasagne. Il risotto alla milanese con aggiunta di ” fraises de bois” NON è il risotto alla milanese. Il panettone con dentro la crema di pistacchio o di limone o con il fico secco NON è panettone per cui per piacere chiamatelo come vi pare ma non chiamatelo panettone!

6 pensieri riguardo “QUOTES AND CLICK

  1. Non mi stupisce. Ma mi fa arrabbiare. Succede ogni giorno. Una bella foto. Parole stupende (e qui la padrona di casa è un’artista) et voilà, il furto è fatto.
    Succede, è successo anche a me e non solo sul web, anche nella vita…
    Sai cosa ti dico? Chissenefrega
    Un abbraccio a Celeste e a tutti voi.
    Sir Biss

  2. Ciao Sir Biss… Mah, mi aggiungo al chissenefrega. Però esiste la “netiquette” . Ma del resto, sparito è il galateo terrestre figurarsi quello virtuale.
    Per quanto riguarda quello terrestre nel mio piccolo mi ritengo fortunata. Poche volte, e solo con sporadiche conoscenze, mi sono capitati uomini non attenti e incuranti delle piccole grandi cose. Come aprire una porta, aprire e versare bevande, porgere un piatto ecc ecc. Poche volte anche se quelle poche le ricordo. E fanno la differenza…
    Vero è che la forma non è la sostanza, per carità. Ma una persona attenta nella sostanza lo dimostra anche in questi gesti. Gesti sacri, come del post precedente, in dote ad un uomo.
    Ma anche ad una donna, ovviamente, nelle giuste situazioni.
    L’altro giorno:
    treno. carrozze piene, gente in piedi. Io e Raffaella sedute. Passa una giovane donna incinta. Visibilmente incinta. Molto incinta. Faceva ancora caldo quindi niente indumenti a nascondere. Leggins e maglia a righe aderente. Pancia notevole.
    Io e Raffaella ci alziamo praticamente contemporaneamente e lei ci guarda, sorride e dice: grazie… è la quarta carrozza che percorro senza l’offerta di un posto…
    Poi un signore, seduto accanto a noi, si alza e lascia sedute noi tre…
    QUARTA carrozza. La dice lunga, no?

  3. Le ipotesi sono due:
    1) il signore in questione si vergognava data la conversazione intervenuta.
    2) magari invece no. Magari si sarebbe alzato comunque, chi lo sa. Diamogliela buona.

    Certo che tre carrozze eh!!
    Ma io sono convinta di una cosa: che non si tratta di totale mancanza di attenzione o di gentilezza bensì l’assoluta assenza della mente. Le persone sono immerse in un altro mondo attraverso cellulari-social-tablet ecc. E’ come se tutti fossero da un’altra parte.. Per dirla in modo più crudele ma forse più vero, la causa probabilmente è da attribuirsi principalmente al rincoglionimento.

  4. Mi sa che hai ragione…
    Ormai i cosidetti social stanno rincoglionendo giovanissimi e meno giovani.
    E sarà sempre peggio.
    Mia mamma mi aspettava sul balcone. Buttava la pasta quando sentiva il motorino di mio papà sotto casa e se non rientravo puntuale non mi mandava whatsup ma una ciabattata sul sedere…
    Ciao.
    Sir Biss

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...