IO, GHEBBELGATTO e IL FOLLETTO (che non è l’aspirapolvere)

.

cat-and-fata

immagine dal web

.

Allora: tutti sanno qui che sono amica e che convivente da tutta la vita di cani. Cani, cani, cani. Io e i gatti ci siamo sempre tenuti a distanza non per mancanza di amore, ci mancherebbe. Amo tutti gli animali e li ritengo, complessivamente, più umani di molti umani,  piuttosto perché non li conosco. Non riesco ad interagire per due ragioni: la prima è la scarsa conoscenza e la seconda è che il mio approccio è canino pertanto non viene accolto dal gatto di conseguenza il gatto non può rispondere alle mie aspettative. Detto questo l’altro giorno mi sono imbattuta in Ghebbelgatto e devo dire che è andata piuttosto bene. Insomma è andata molto meglio di come andava con Zia Miciola, gatta dal sangue  blu non so se per razza ma di certo per merito. Ma l’altra notizia ancor più strabiliante sta nel mio secondo incontro … udite udite, con un folletto del bosco. Stavolta è accaduto nel parco di Villa Pamphili e stava dentro un “buco” di un magnifico albero!!

Bè, questo post è un saluto, un pretesto, la prova che sono viva anche se sommersa dal lavoro, nonché la prova che vi penso, vi ho tutti nel cuore, insieme a questa casa che odora di tè, di fiori di limone, di zagara, di zenzero. Di basilico e rosmarino come la tisana offertami da Ghebbelgatto e di biscottini frolla e cioccolato nella solita cornice di pace e serenità che nonostante tutti i momenti, i dolori, le fatiche e le delusioni, si respirano in certi luoghi, in certe case, davanti a certi camini accesi. 

Ovviamente questo post è anche il pretesto per aprire un dialogo, conversazioni senza tema. Tema libero, come a scuola. I temi di Controluce sono sempre liberi, liberissimi, e tutti aperti alle cose di dentro, alle anime e ai cuori belli. All’intelligenza, alla bellezza. Un invito al sorriso. Quindi vi invito a sorridere. Offro io!

.

E, a seguito dei commenti a questo post, signore e signori ecco a voi l’unico, l’insuperabile, lo scalatore filosofo GHEBBELGATTO!!  Standing ovation raccomandato….

20170223_150900

Immagine: Autosgatto. perché a noi, selfie non ci piace!! Un gatto è un gatto, è un gatto!! Tutti i diritti riservati. E anche un paio di etti di rovesci!

Annunci

43 Risposte

  1. Interessante i gusti delle tisane… sicuramente zenzero e limone porta beneficio ma sono intrigato dal rosmarino e basilico… li assocerei di più ad una piatto saporito che ad una tisana… e a proposito di tisane consiglio quella alla cannella che rilassa tutto il corpo

    un sorriso

  2. anche la canna… non deve esser male…
    🙂

  3. Ottimo. Io ne prenoto un fiasco.
    R

  4. un fiasco?
    di che ricc? di cannella o di tisana alle canne?

  5. ah, a proposito:
    so anche di un vino che viene fatto fermentare con la musica….
    Forse meglio della cannella e anche delle canne. Si bene e poi si canta e volendo si balla.
    E si potrebbe pure suonare le canne del canneto cantando e ballando con la musica.
    Ok ok vado
    PROSIT

  6. …se a parlarne fa quest’effetto, sai a berla, la tisana alle canne?
    Spettacolare.
    R

  7. Pare che Mozart sia il massimo per ottenere ottimo vino.
    In quanto alle tisane, dalle mie parti si usa in quantità industriali quella al limone e zenzero. Una specie di droga…
    Bellissimo Gebbelgatto. Bello dove sta e con chi sta. Mi piacerebbe andare a trovarlo. Chissà… mai dire miao.
    Un saluto a gatti e umani, folletti e camini accesi.
    E un abbraccio forte a Celeste.
    Sir Biss

  8. Ghebbel gatto, Ghebbel gatto, Ghebbel gatto delle mie brame chi è il Ghebbel gatto più bello del reame?

    Pinuccia

  9. Ovviamente il gatto più bello è lui, Ghebbel.
    Attualmente è qui con me, appeso alla tenda dello studio che ha parzialmente abbattuto. Ha enormemente gradito la presenza della Zia Celeste che, anche se ama i cani, più tempo passa più assomiglia a un gatto. Si è scolata due teiere di tisana magica che le hanno dato capacità paranormali. Dopo il vino educato a base di armonici sulle sequenze pitagoriche ha anche visto gnomi da tutte le parti. Mo’ se ne è portata via una bottiglia de ‘sto vino. Non ho più sue notizie ma si dice che giri sui cornicioni delle case, mezza ignuda, miagolando alla luna e cantando le canzonacce spinte degli alpini. Bah.

  10. No no gli gnomi anzi LO gnomo era reale.
    Lo hai visto pure te anzi lo hai fotografato…
    Attendo ancora una copia delle foto..
    In quanto alla tisana, vero. Buonissima, nelle finissime tazze cinesi. ‘na sciccherìa.
    Mi oppongo fortemente a chi dice che il recipiente non conta. Balle! Provate lo stesso vino nella plastica e poi nel cristallo.
    Ba!!

  11. La Celeste miagolava su una base musicale composta su sequenze pitagoriche?

    E, anche se non c’entra nulla: la mia Francesca si è iscritta a scuola guida.Mi fa effetto pensare che ormai tra poco sfreccerà in macchina e non avrà più bisogno di essere scarrozzata e sarà indipendente. E’ giusto così, ma … mi sembra ieri che veniva da me e ci inventavamo giochi o preparavamo biscotti o l’insalata russa. E ora è quasi una donna.
    Improvvisamente ho sotto gli occhi il passare del tempo che scorre sempre più veloce. Nostalgie di una nonna.

    Pinuccia

  12. Oh mannaggia alla miseria : tempus fugit, e…ammappelo come fugit!! Un abbraccio a Francesca.
    Ma il gatto che è una delle espressioni più ineffabili dell’eternità ci sta a ricordare che esistono dimensioni in cui il tempo è assolutamente una opzione immaginaria. Provo a mandare a Celeste una foto della lectio magistralis tenuta da Ghebbel presso la Università Pleiadiana.

  13. Grazie per l’abbraccio Claudio, che ovviamente mi fa molto piacere ricevere, che inoltro con piacere a tutti i controlucini.
    E’ abbastanza complicato prepararsi per l’esame di scuola giuda, la nonna dice che mezzo secolo fa, quando ha preso lei la patente era più semplice e che adesso, come adesso non sarebbe in grado di rifarlo.

    Così c’è un nuovo gatto in Controluce che tiene persino lezioni presso le università!

    Ancora abbracci a tutti e tanti crocchini al Ghebbel
    Francesca

  14. Ma che bella compagnia trovo qui! ! Ciao a tutti e FRANCESCA! !!! Bentrovata! Ho scritto al pleiadiano che avrei pubblicato ghebbel ancor prima di leggervi qui.. infatti vi leggo solo adesso e solo adesso capisco il recapito della foto di ghebbel 🙂
    Domani pubblico il selfie di ghebbel ovvero l’autosgatto..
    Baci a tutti.

  15. beh …l’autosgatto merita una menzione d’onore! Me la rivendo

  16. Ieri mi è capitato di ascoltare un detto in dialetto, la cui traduzione è: Il sole di febbraio porta le donne sottoterra, mentre la lucertola che non lo sa, sta al sole e non le succede nulla!
    La prima parte l’ho sempre sentita, la seconda era la prima volta. Mi è piaciuto condividerla in Controluce!
    Buon Lunedì a tutti

    Pinuccia che aspetta l’autosgatto del Ghebbel.

  17. Buongiorno a tutti
    Non ho avuto i mezzi per farlo: il mio PC di casa era in panne. Ci riprovo. Abbiate fede.
    Pinuccia: molto interessante il detto.. Sto cercando di comprenderlo. Aiutaci!
    La lucertola al sole mi fa pensare che noi ne abbiamo una in Controluce!! Ce l’ha portata Gatta Petula. Siamo proprio speciali, noi..
    Grazie Claudio. Rivendi pure. Non ci sono diritti in controluce. Qualche rovescio ogni tanto…. 🙂

  18. Ah francesca: tutti noi credo, se rifacessimo gli esami di guida sarebbe un disastro. Sai che strade libere ci sarebbero!!
    In bocca al lupo Franci.

  19. Non conosco l’origine del detto che ho postato: forse significa che il sole di febbraio è un po’ ingannatore: invita o meglio invitava gli anziani ad uscire e a goderselo seduti in compagnia, magari senza troppi impicci addosso.
    Così magari tornavano influenze e bronchiti che un tempo potevano aver un esito fatale, forse non solo per le donne.
    Invece le Lucertole che non conoscono questo detto il sole se lo godono impunemente perchè loro amano stare al sole. E approfittano delle prime giornate calde per scaldarsi.
    Anche a me è venuta in mente Gatta Petula e questo è il motivo per cui ho pensato di renderne partecipi i Controlucini.

    Pinuccia

  20. Sono una gattara impenitente. Non so dove e quando è nata la mia gattitudine ma credo che trovi le sue radici nel modo che hanno la maggior parte dei gatti di affrontare la vita.
    Mi sembra che sappiano prendere le cose con leggerezza mentre i cani hanno un forte senso del dovere, della responsabilità, dell’impegno. E siccome io mi sento troppo “cane” e vorrei tanto essere più leggera penso che dovrei avere accanto a me qualcuno da cui prendere qualche lezione…
    ciao controluci buon ultimo giorno di febbraio.

  21. Buongiorno Pinuccia, Buongiorno Roberta.
    I detti popolari sono dei condensati di verità e saggezza. Concentrati in poche frasi troviamo concetti che ognuno di noi scopre solo nella maturità. Bisognerebbe farne tesoro negli anni verdi, chissà che si possano evitare un po’ di errori. Ma è pur vero che gli errori sono inevitabili e che senza questi poco si impara.

    Io sono cane dal pelo al cuore, dal fiato, nell’anima, ovviamente cane per quanto possa essere cane un essere umano.
    Ho accanto le loro lezioni da tutta la vita: non mi hanno insegnato ad essere leggera, lo confermo ma mi hanno insegnato e mi insegnano ogni giorno moltissimo. Tuttavia è sempre troppo poco per poter essere come loro, che hanno il cuore pulito, puro, capace di amare incondizionatamente, senza aspettarsi nulla.
    Ma so che cani si nasce.. pertanto pensare di imparare è pura utopia.
    Cosi come penso sia un po’ difficile imparare la leggerezza. Ci si può probabilmente auto addestrare, possiamo lavorare sulle nostre emozioni, possiamo diventarne consapevoli e farci dei regali, ogni giorno. Ma credo che il canovaccio (o CANEvaccio…) della nostra personalità ci viene dato in dote e su questo si erige la nostra esistenza, nel bene o nel male impregna ogni nostra azione. Ne è l’essenza. Quel niente di distillato che poi è diventato ciò che ciascuno è, espandendosi e mostrando ciò che ognuno è al di là di ciè che pensa di essere, e oltre ciò che vuole sembrare.
    Il mio papà diceva spesso che chi nasce tondo non può morire quadrato.
    Un abbraccio fortissimo

    ps Roberta:
    pero’ se trovi un posto dove vendono la leggerezza, informami. Hai il mio mail !!!
    grazie

  22. Buongiorno a Celeste e a tutti voi.
    Da un po’ non ci si sente. Giornata grigia, umida e molto piovosa. Insomma, ecco la primavera…
    Io amo i cani e i gatti. Con una preferenza per quest’ultimi. Vorrei essere come loro. Ho l’idea che soffrirei meno. La ciotola piena e via. E due passi sul tetto.
    Un abbraccio a tutti. Con il braccio sano. Il destro soffre l’età e l’umido del lago. Ma soprattutto la prima…
    Sir Biss anchilosata

  23. Fabrizia anchilosata…
    Ci siamo imparentate? chi conosce il mio cognome… sorride

  24. Proprio non ci avevo pensato…
    Parenti? Chi lo sa…

  25. Il Ghebbel in tutta la sua abilità acrobatica! E’ proprio un gran bel gatto controlucino!

    Sir BIss: siamo un po’ tutti anchilosati noi che abbiamo superato i vent’anni, parlo ovviamente per me , se ci troviamo qui da Celeste forse, e se non parenti, siamo ospiti permanenti.
    Sta arrivando la primavera e anche i nostri malanni si scioglieranno. Auguriamocelo!

    Pinuccia

  26. Oh che distratto: me ne sono accorto solo adesso che il più gettonato micio del web era in pole position. Ghebbel ringrazia commosso e si candida per diventare presidente del consiglio e sostituire gli attuali presidenti del coniglio. Ops, senza la s.

  27. Un saluto a Ghebbel che sarebbe un presidente del consiglio più che perfetto. Anzi, lo trovo persino troppo intelligente e preparato per questo compito.
    Un saluto a te, carissimo Claudio. A Celeste e a tutti voi.
    Sir Biss

  28. Per questo compito non bisogna essere preparati e nessuno è troppo poco intelligente.
    Bisogna solo essere onesti. Questo è IL problema.

  29. Buon Equinozio a tutti: fiorentini compresi!

    Pinuccia

  30. Grazie Pi! 😀
    Beh, dato che sapevo che sarebbe stato tempuccio, mi sono portato avanti e sabato mi son fatto un giro alla Meridiana di Controluce (oh, l’hanno ribattezzata così, davvero davvero!) per l’appuntamento di rito. Per cui non son proprio l’equinozio ma col nuvolo si sarebbe visto pochino.
    Poi il nuvolo non c’è stato, ma che ne può sapere un volgare ingegnere…
    Insomma, ecco quanto mi si è parato alla vista. Turisti compresi. Tanti. Troppi. Troppissimi.

    E scusatemi, ma il Ponte Vecchio fa sempre la sua figura, per cui lo piazzo qui che fa arredamento:

    E comunque si: è proprio primavera….

    Saluti controluci tutti, e buona ora legale, che ci riporta un po’ più di luce!
    R

  31. Grazie messere
    aver anticipato le foto della Nostra meridiana: è un onore per noi che siamo in attesa di ammirarle ad ogni cambio di stagione. Ci leggi nel pensiero!

    Splendide foto: come sempre. E grazie per averci condiviso il Ponte Vecchio che è sempre una meraviglia e quella del glicine che sta fiorendo, mentre il mio, cioè quello che c’è a casa mia, è ancora molto ” indietro”: i grappoli sono ancora molto piccoli e ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che raggiunga lo stadio del glicine fiorentino.

    E a proposito di fiori il Rodo come sta? Aspettiamo notizie da Sir Biss.

    Buon giorno a tutti e un inciso: a me l’ora legale non piace: per avere un’ora di luce in più basterebbe alzarsi prima la mattina: Questo è il parere di una vecchia nonna brontolona..

    Pinuccia

  32. Già, mica hai torto. Basterebbe alzarsi la mattina un po’ prima. In realtà basterebbe vivere in una società scandita dal ritmo del sole, che ogni ora la fa diversa da quella prima e la successiva sarà ancora diversa. Basterebbe avere come riferimento l'”ora solare”, che ogni posto seppur vicino ha la sua.
    Invece come è? E come potrebbe essere diverso? Eh, ba. Ci siamo inventati l”ora civile”, che mi pare la meno naturale di tutte, ma ha il pregio di essere standard, sempre uguale a se stessa, sempre la stessa per tutti. E la misuriamo al miliardesimo di secondo, sappiamo essere scientificamente disumani… per cui trovo che, per vivere più naturalmente, trovare deroghe alla legge inumana sia di una umanità assoluta. E, per me, conta la luce, il sole. E l’ora che ne è un suo surrogato rappresentativo. .. ma che faccia un po’ quel che gli pare 🙂
    R

  33. Firenze è bellissima…
    Rodo sta discretamente. Si stava preparando per la fioritura, viste le temperature dei giorni scorsi. Da oggi piove e fa freschino ma credo che con il primo sole inizierà di nuovo ad abbellirsi di colore.
    L’ora legale proprio mi sta sugli zebedei. Mi ci vogliono giorni e giorni per tornare alla normalità. So che molti di voi si scandalizzeranno. Io, da donna di lago quale sono, amo la pace, i colori e i profumi dell’autunno. La nebbiolina serale e il silenzio.
    Ma di autunno ne viene uno solo ogni anno. E poi, il tempo vola.
    Un saluto a tutti da Sir Biss, un pò pazza e molto acciaccata.

  34. Noi donne controlucine siamo un po’ anarchiche: non amiamo le imposizioni ,e meno che mai chi per legge qualcosa che non gradiamo, figuriamoci un ‘ora di cui personalmente non ho mai capito l’utilità, ma di cui, come Sir Biss mi ha sempre dato un enorme fastidio.

    Mio padre di cui ogni tanto ho parlato qui, era un contadino nato agli inizi del secolo scorso, quando le uniche ore che si osservavano erano quelle del sole e della pancia!
    Quando, ero una ragazzina, si è reintrodotta l’ora legale, ricordo che, con enorme fastidio, mio papà diceva al ritorno dal lavoro nei vigneti: con questa benedetta ora non viene mai sera! E’ sempre giorno! E uno che ha lavorato tutto il giorno con temperature calienti, potersi rilassare un po’ rappresentava quasi un sogno!

    Oggi è un po’ nuvoloso anche qui da me e l’aria è freddina: siamo ancora a Marzo che si sa è pazzerello!
    Abbracci a tutti. Pinuccia

  35. Eccomi qui..
    Ma non vi si può lasciar soli un momento eh!!! 🙂

    Buongiorno a tutti, anzi buona sera. E’ un vero piacere trovare tutto questo. Confesso che non apro Controluce da tre giorni. Buon equinozio a tutti!

    Ricc: meraviglioso il glicine che abbraccia le colonne, foto degna di nota. Come le altre del resto.
    Ponte Vecchio ma Firenze in generale suscita in me contrasti netti ma che con il tempo si mescolano e danno origine ad una emozione che potrei definire “malincogioia”. Ecco.
    Mi hai fatta sorridere con “Ponte Vecchio fa arredamento”. Espressione riccardiana, che riconosco. Alcune frasi sono come gli odori, no?
    Grazie delle foto tutte, e anche grazie di non spezzare questa tradizione, questo appuntamento in Controluce, dal nome azzeccato, per altro, con tutte le cose del sole e delle ombre.

    Vero Pinuccia
    noi donne controlucine siamo un po’ anarchiche,non amiamo le imposizioni, figuriamoci l’ora “legale”. Poi mi fa ridere l’espressione e la domanda sorge spontanea: ma ci sarà dunque un’ora illegale? Se si, arrestiamola…
    E a tal proposito aggiungo: quanto vorrei, e quanto avrei voluto, in molte occasioni della vita, “arrestare” l’ora! Ma tempus fugit, si sa.
    E questo, cara SirBiss, ci sta veramente sugli zebedei, o per dirla alla Camilleri, sui cabbasisi. Comunque, dal momento che tempus fugit, carpe diem – godiamoci la luce della sera.

    Aspettiamo la testimonianza del Rododendro.
    Chissà che non riesca a vederlo dal vero: c’è sempre tempo, anche per una lunga passeggiata alla spiaggetta di Cerro e magari chissà.. prima delle sfioritura?

  36. Rodo ne sarebbe felice. Ti farà sapere in quale momento di massimo splendore potrà accoglierti. Se le cose vanno come oggi, brr, mi sa che ci vuole un pò…
    In quanto alla spiaggia, sabato scorso ha accolto diverse persone che volevano stare un pò al sole dei 24 gradi… solo qualche giorno fa. Ora è deserta. Ma a me così piace proprio tanto.
    Baci.
    Sir Biss

  37. Grazie a Dio Rodo se ne frega del cambio d’ora e continua la sua strada per raggiungere il massimo del suo “splendore”. Noi aspettiamo fiduciosi.

    Noi, poveri mortali, oggi ci siamo svegliati un’ora prima, non so voi, ma io l’ho fatto controvoglia!

    Poi tra l’altro non ho ben capito dove è tutto questo risparmio energetico che si millanta: mi risulta che le tasse siano sempre di più e le bollette sempre più pesanti! Boh!

    Pinuccia
    Vi auguro una felice Domenica Legale!

  38. Guarda Pinuccia: un tasto sensibile.
    Nelle città di notte i negozi tengono le luci accese. In estate le porte spalancate con l’aria condizionata a PALLA. Lo stesso in inverno: le porte che si aprono ad ogni avvicinarsi di passante. Il riscaldamento interno va a PALLA.
    Ora dimmi te…..
    Menomale che gente come il Rodo se ne frega delle ore, del risparmio, ecc. A lui bastano i raggi del sole e la luce. Un po’ d’acqua e stop. E, vivendo in una casa civile, tra persone civili, gode anche del rispetto. Cosa che ahimè non si può dire per tutti gli alberi.
    A certa gente scolpirei un cuore trafitto direttamente sul culo..
    Scusate il trash ma usare eufemismi non produce lo stesso effetto!
    Un grosso bacio a tutti quanti e buona settimana.

    Qui Milano:
    freschetto, cielo un po’ nuvoloso, aria frizzante.

    Celestialmente vostra.

  39. Sir Biss e la Gigia?
    Si sta svegliando o dato il freschetto di questi giorni preferisce stare ancora un po’ in letargo? Lei, almeno non avrà problemi con l’ora legale o illegale, spero.

    Pinuccia

  40. La Gigia ha rispettato l’appuntamento con la primavera. Verso le 11 del 20 marzo ha fatto capolino dal suo rifugio invernale. Si è scofanata insalata, mezza mela e due fragole. Poi, visto il cambio di clima, si è messa in un angolino riparato e si fa vedere solo nel pomeriggio. Mica scema…
    Un saluto a tutti.
    Sir Biss

  41. Allora: standing ovation per la Gigia che è puntuale e precisa come un orologio svizzero!
    Pinuccia

  42. Praticamente mangia come e quanto me
    che sono a dieta – come sempre…
    anzi: io non mangio fragole..

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: