LA LUNA, BELLA LA LUNA

20160718_225719

foto R.

Questa è la Luna di lunedì scorso. Una notte prima che fosse piena. E’ una foto fatta dal Menestrello della Luna. Bella, la luna. E belle le stelle. Quando guardo la luna non mi capita mai ma guardando le stelle, sì.. mi capita ogni volta: provo un senso di … timore. Non so spiegare, ma credo che “timore” sia la parola che maggiormente possa rendere l’idea. Probabilmente è il senso di infinito e di lontanissimo e il senso di mistero. Ci si perde pensando alla immensa distanza tra noi e loro, pur non sapendo misurarla, pur non possedendo l’idea vera di quanta sia quella distanza. La Luna è troppo vicina, troppo raggiungibile, troppo “nostra”. Un sassolino di casa. Famigliare dunque. Ma le stelle !! Le stelle fanno paura. Come tutte le cose lontane misteriose e irraggiungibili fanno paura. E si stempera, sotto il firmamento, la coscienza di sè. Tutto perde importanza: i nostri piccoli perimetri, i contorni, lo spazio infinitamente piccolo che occupiamo sulla Terra.

Annunci

29 Risposte

  1. Luna: quanto è stato scritto sulla luna: libri, poesie, liriche, canzoni. E’ talmente tanto il fascino che emana che tutti rimaniamo un po’ scombussolati dalla sua presenza: ognuno di noi ha qualche motivo: persino Controluce ne ha uno che poi non è tanto misterioso, ma c’è.

    Al prossimo plenilunio Controlucini!
    Pinuccia

  2. Vero!
    Quante canzoni quanto tutto le è stato dedicato. Chissà se lo sa!
    Confidente consolatrice rassicurante presenza .. troppe cose o per un sassolino che tanto tempo fa ha deciso di uscire di casa. E chissà se si è perduto oppure se ha scelto la solitudine. Magari ha preferito sorvegliare la sua casa da lassù o ha obbedito all’ordine celeste senza domandarsi alcunché. Fatto sta che sta lassù. È per tutti.. vero Pinuccia. E molti hanno un motivo per celebrarla. Ognuno ha il proprio. Ed è vero. . Il nostro non è affatto misterioso.
    Un saluto a tutti. A Pinuccia un pensiero dolce come il suo…
    A sirbiss uno che sa di acqua di lago come sabato sera. Splendida cornice, il suo lago per un saluto pre vacanza: sebbene la mia casa non è il lago impossibile non subire il fascino di quei posti che sembrano invitarti alla riflessione e contengono un messaggio di pace. Bel posto sir biss. Bello davvero e aggiungerei magico. Una carezza per l’anima stanca.
    E un saluto a tutti quanti. Tra poco pausa estiva ma questo spazio viene con me a farmi la compagnia di sempre e a tenermi la mano con tutto ciò che rappresenta per me.

  3. Un saluto a Pinuccia e a tutti voi da qui. Un saluto speciale a Celeste e grazie per aver condiviso con me il magnifico tramonto di sabato sera.
    Speriamo che questo magico posto possa fare miracoli e rendere felici le persone che amo. Sarebbe dura, nonostante il mio lago, se non fosse così.
    Un abbraccio
    Sir Biss

  4. Questa luna era speciale: ricorreva Asalha Puja, la celebrazione del primo insegnamento del Buddha.
    Un abbraccio a tutti, in particolare alla celeste ‘ostessa’.

  5. Gil Che piacere!
    Ben ritrovato!

    Pinuccia

  6. Ma benvenuto!! Ci voleva la Luna. Bella la Luna!

  7. raccontaci di Asalha Puja

  8. Grazie dell’accoglienza, Pinuccia e Cele. Be’, in breve, si tratta della celebrazione del primo discorso del Buddha ai discepoli dopo che ottenne il Risveglio. E’ il cosiddetto insegnamento delle 4 verita’, che consiste essenzialmente (1) nell’onnipervasivita’ della sofferenza (in ogni grado, a partire dalla minima insoddisfazione), (2), nel riconoscimento delle sue cause primarie, (3) nella possibilita’ di dissipare totalmente la sofferenza/insoddisfazione, (4) nel sentiero che conduce a questa estinzione della sofferenza.
    Buona giornata,
    G

  9. Grazie dell’intervento Gil. Naturalmente curiosa come sono ho dato un’occhiata in rete. Avere un esperto a portata di click è impagabile. Quasi quanto averlo qui in questo luogo. 🙂
    L’accoglienza:
    Ebbene sì, lo riconosco.
    E’ il fiore all’occhiello di questo posto. Anzi… la piumetta.

  10. Della serie: siamo pochi, ma buoni, anzi ottimi nell’accoglienza.
    La padrona di casa ci ha insegnato bene, vero ragazzi?

    Pinuccia

  11. Mahhh
    in questa casa non ci sono nè padroni nè ospiti nel senso che ognuno di noi/voi è padrone e ospite.
    Una buon agosto a tutti.
    Partirò a giorni, ma Controluce è con me… con tutto cio’ che contiene.
    Ori

  12. Grazie. Di considerarci ospiti e padroni allo stesso tempo.
    Agosto. Ecco il mese del riposo. Un augurio a chi andrà in vacanza. Pace e serenità.
    L’autunno non è poi così lontano.
    Ciao a tutti.
    Sir Biss

  13. Sir Biss è sempre proiettata in avanti..
    A Natale dice: tra un po’ sarà capodanno. A capodanno dice: tra un attimo sarà carnevale. E a carnevale: tra poco sarà Pasqua.
    Ovviamente in estate lei è già proiettata nell’autunno!!!

    Buone vacanze anche a te!
    Vacanze eh. Il buon natale te lo faro’ a tempo debito…
    🙂

  14. Buone vacanze, buon riposo e a presto prima di ritrovarci o a rifarci gli auguri per le vacanze del prossimo anno.
    Si dice che dopo il primo temporale estivo l’estate se n’è già belle andata. Non per fare l’uccello del malaugurio: stanotte da me ha piovuto…
    Tanta felicità a tutti: poi a proposito di Natale: oggi è la festa della Madonna della Neve…
    Fate voi!!!

    Pinuccia

  15. Mi piace l’autunno da quando sono piccola. Nessuna stagione ci può regalare colori, odori e sensazioni così speciali.
    L’estate, per chi la ama, è spettacolare. Ma le estati di una volta non ci sono più. Qui piove da ieri sera e ci sono meno di venti gradi. Anni e anni fa, dopo un temporale, clima gradevole e cielo terso.

    Una preghiera alla Madonna della Neve e un saluto a tutti.

    Sir Biss nostalgica

  16. Eccoci…
    Anche qui proprio ora.. milano città un vento fortissimo. E nuvole scure. Ma scure!
    Sir biss. Vero non ci sono più le estati di una volta ma nemmeno gli autunni.
    E nemmeno molto altro. Nel bene.. e nel male. Bacissimi

  17. Dai permettiamoci una banalità: non ci sono più le stagioni di una volta!

    Un po’ nostalgici noi Controlucini lo siamo Sir Biss: fa parte del nostro essere qui.

    Da me il sole è uscito, ma sono previste piogge in serata.
    Mah si si innaffia l’orto, o meglio quello che mi ostino a chiamare orto, tutto un po’ sconclusionato: si comprano le piantine e poi quando è il momento dei frutti le piantine seccano. Al venditore cui l’ho fatto presente mi ha risposto: signora deve fare i trattamenti! ma che risposta è? Tanto per tanto compro la verdura già bella e pronta. Se semino io le piantine non nascono..
    Si stava meglio quando si stava peggio.Tanto per essere ancora banali!

    Abbracci e bacissimi alla padrona di casa
    Pinuccia

  18. Stamattina mi sono svegliata presto: ho aperto la porta di casa e di fronte a me c’erano le Pleiadi. Mi commuove quel nugolo fitto fitto di stelline. Da sempre, cioè da quando ho imparato ad identificarle in cielo.

    Ovviamente, ammesso che sia ovvio, ho pensato che su una di quelle stelle c’era Pieffe spaparanzato su soffici cuscini, all’ombra del grande fico con attorno le sue sette signore: una che lo deliziava con il suo canto, un’altra con la danza, una che suonava dolci armonie. una gli preparava succulenti pranzetti, una che gli sprimacciava i cuscini per rendere più comodo la sua siesta, una che con un grande ventaglio di piume di pavone gli faceva aria e una che faceva manutenzione alla sua astronave perchè i suoi viaggi interstellari siano sempre sicuri.

    Cosa non farebbero le donne per compiacere il loro signore!!! D’accordo è tutto frutto della mia immaginazione, ma penso che ad ogni uomo faccia piacere essere trattato come il Signore di casa.

    Buone vacanze a chi è in vacanza e felice serata a chi è a casa, ma è felice lo stesso!

    Pinuccia

  19. Buongiorno a tutti. Mi fa un piacere grande aprire la porta di casa e trovare i segni dei passaggi. Fa sentire a casa ecco. E una casa differente da quella di mattoni tegole e impianti è una cosa anche più speciale se sa dare questa sensazione. Mi mamcano quelle pleiadi di cui parli, Pinuccia. Ed è bello ri trovarne il tempo. . Il ricordo. Ci sono luoghi dove tutto è effimero viene consumato in fretta… ingoiato e poi subito dimenticato. Immagino cosi Facebook e altri. Fast food di parole idee concetti mode. Chissà ora con i racconti e le foto vacanziere! I selfie.. le dita aperte a V ma chissà x cosa? E le labbra protese a mimare un bacio. Mode e finzioni. Tanto la scuola è lontana.. il lavoro è ancora lontano. La Siria è lontana…
    Scusate la pesantezza. Sono anche io in vacanza ma boh… non ce la faccio a trasformare i miei giorni in fuochi di artificio gelati abbuffate e tacco 12 la sera che la notte è magica. Proprio no.
    Anzi… cerco un’armonia che tarda ad arrivare. Tempi e ritmi calmi che ancora non mi sanno conquistare. Una seduzione cui una parte di me non sa cedere.
    Un abbraccio a tutti

  20. Celeste: di questi tempi è sempre meglio che ci sia qualche passaggio in una casa: se si percepisce che è abbandonata può essere meta di persone malfidate.

    Dai, anche senza tacco 12 la vacanza può dimostrarsi degna di questo nome!

    Pinuccia

  21. Anch’io ho difficolta’ con il tacco 12… ma mi consola sapere che Pieffe lo usa per arrivare alle maniglie delle porte… 😉

  22. Gil…
    Pieffe mi sa che è caduto dal tacco e si è fracassato le orecchie. Ora spopola su facebook sotto falso nome… ma per via della zoppia si fa chiamare Claudio.

  23. Haha! La mimesi del pieffis claudicans…

  24. Quindi se Pieffe, o il suo altre ego Claudio, non interviene più in Controluce è un po’ colpa o della zoppia, o del tacco 12, e un po’ della sordità che ne è derivata dal fracassamento delle orecchie.
    Non si può neanche confidare in un fischio alle orecchie, che si dice capiti quando qualcuno parla o sparla di te che poi più o meno in certi casi è la stessa cosa!

    Pinuccia
    Che bello avere Gil con noi!

  25. Cara Pinuccia, grazie!
    Confido nella saggezza degli antichi: se una farfalla batte le ali nel frusinate, in qualche lontana galassia un pleiadiano sbaglia il parcheggio e riga la fiancata dell’astronave. E magari si accorgera’ di essere stato evocato…

  26. La filosofia di Gil sempre tra il serio e il faceto è una delle cose che mi fanno sorridere.
    Evochiamo tutti insieme pieffe.. sperando che il suo avatar claudio ormai faccia da libro conclamato gli conceda un po di libertà e permetta alle orecchie di sfruttare wuslche celeste corrente e atterrare tra noi. Che non abbiamo facce da libro e ce ne siamo fatti una ragione. .

  27. Ps
    Grazie gil. Per ogni sorriso qui e altrove.

  28. Intanto ridendo e scherzando c’è stato un altro plenilunio!

    Pinuccia.

    Abbracci a tutti!!

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: