7 pensieri riguardo “OCCHI DI STELLE

  1. Magari fosse sempre così. C’è chi l’intuito non ce l’ha. C’è chi teme di averlo. E c’è chi ce l’ha e dice: “ah, se avessi dato retta al mio intuito!”

  2. Quel libro un po’ di anni fa era in casa. Mia figlia, che ne aveva sentito parlare, me lo aveva chiesto. Prima di darglielo, ho deciso di scriverle una dedica: “ad una donna che corre con Clifford” . Clifford è uno dei loro cani, quello più casalingo, nel senso che sta più in casa, che deve il suo nome ad un cartone animato che i ragazzi, all’epoca erano ancora piccoli, guardavano: Clifford the big red dog.
    Clifford tanto big non lo è, ma corre che una meraviglia nonostante l’età.

    Pinuccia

  3. Quel libro “Donne che corrono coi lupi” è sempre presente sul mio comodino. Non riesco a spostarlo.

  4. @ anonimo
    Quello è un libro da tenere sul comodino. Non solo per le donne, nonostante il titolo, ma per tutti. La Estes utilizza le fiabe classiche, per accendere dei fari sull anima. Mette a fuoco debolezze, paure e anche quella forza, immensa, che ci abitano dentro. Ci fa vedere le catene, che ci legano ai modelli, agli stereotipi, gli abiti dentro i quali siamo stretti perché ce li hanno cuciti addosso, adattati ma che non sono i nostri. Abiti confezionati da aspettative altrui, dalle convenzioni, da mani create dalla cosiddetta società civile…..
    Un libro che aiuta a pensare con la propria testa, ne sottilinea il diritto, e soprattutto fa riflettere su quanto sia importante sentire, seguire, assecondare la propria natura, per essere piu liberi, piu felici. A volte si ha un desiderio forte di scuotersi e levarsi tutto ciò che abbiamo attaccato al pelo e che non è nostro. Ecco.
    Le fiabe contengono grandi insegnamenti, sapienza antica, saggezza popolare. Molto prima di Jung, scarpette rosse, il brutto anatroccolo, barbablu, e molte altre, contenevano le psicosi, le paure, gli aspetti complessi della psiche umana, le sfaccettature, le contraddizioni, le sindromi e la chiave per provare ad aprire qualche porta e sciogliere qualche catena.
    Noi siamo.. possiamo essere i “giardinieri dell’anima” e protagonisti della nostra vita, un bel po piu di quanto pensiamo. Questo è il messaggio del libro.

  5. Sfido chiunque a trovare occhi di stelle più belli di quelli in alto a destra di Controluce
    Pinuccia

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...