AURORA: LA TERRA CHE VORREBBE

la terra secondo aurora

Annunci

21 Risposte

  1. Fiori (che spuntano persino dal camino), sole caldo e, in primo piano, un meraviglioso cagnolone. Poi, la tartaruga, uguale alla mia Gigia, ma proprio uguale.
    Un bacio ad Aurora e alla sua super zia.
    Buona giornata a tutti i controlucini.

  2. fa onore al suo nome!

  3. Bellissimo. Un sorriso a te ed ad Aurora

  4. il comignolo che emette fiori è quasi commovente…brava aurora!

  5. Tenero, pulito, dolce……brava Aurora, e ovviamente grazie a Celeste che ce lo ha postato
    Pinuccia

  6. In “la terra come la vorrei io” così lo ha titolato Aurora noveanni, ho notato l’assenza di persone… Un cane, uccelli, fiori e piante, farfalle, tartaruga.
    Persone?
    C’è da riflettere…..

  7. …E anche parecchio

  8. spero ci abbia idealmente trasformato in fiori… spero….

  9. anche io
    tra l’altro non ho visto carciofi quindi .. già è una buona cosa!

  10. Tranquilli…c’è la casa…saranno tutti dentro… il cane ha anche il collare…
    c.

  11. mmmh. Il problema è che prima o poi… escono dalla casa.

  12. …A coltivare l’orto o mungere le mucche

  13. Intanto aspettiamo che spiova, poi, con calma usciranno, faranno ciò che dovranno, rientreranno…. e chissà, magari si inceppa la serratutura della porta. Mai dire mai.
    Pinuccia

  14. ciao sono la bambina che nel disegno non ha fatto le persone avete indovinato, sono aurora.
    io mi sono ispirata più agli animali che alle persone perché sono interessata di più a loro e soprattutto ai cani. Voglio farvi una domanda: se vi avessi trasformati in carciofi cosa avreste pensato?
    Di sicuro però le persone non avrebbero munto le mucche, ma lo avrei fatto io perché mi sarei divertita.
    Ho visto che è piaciuta a tutti l’idea dei fiori che nascono dal camino,, invece dello sporco che i camini buttano fuori. Questo è il mondo che vorrei io senza persone che ti dicono solo regole e con tanti animali.
    TANTI BACI DA AURORA .( Ciao! )

  15. Brava Aurora però fai una cosa: Intervista anche le mucche e chiedi loro se preferiscono dare il latte ai loro vitellini oppure farsi mungere. E poi senti anche se vogliono diventare Simmenthal.
    Non si sa mai.

  16. Ciao, Aurora. Complimenti per il disegno e per come scrivi. Diventerai piu’ brava di tua zia…
    Matildo e Gigia ti mandano un abbraccio, e ovviamente anch’io.
    Dolce notte.

  17. A proposito degli umani dentro la casa.

    Un tempo lontano, quando avevo sei anni, in un libro sulle foreste primordiali, intitolato “Storie vissute della natura”, vidi un magnifico disegno.
    Rappresentava un serpente boa nell’atto di inghiottire un animale.
    Eccovi la copia del disegno.
    C’era scritto: “I boa ingoiano la loro preda tutta intera, senza masticarla.
    Dopo di che non riescono piu’ a muoversi e dormono durante i sei mesi che la digestione richiede”.
    Meditai a lungo sulle avventure della jungla.
    E a mia volta riuscii a tracciare il mio primo disegno.
    Il mio disegno numero uno. Era cosi’:

    Mostrai il mio capolavoro alle persone grandi, domandando se il disegno li spaventava.
    Ma mi risposero: “ Spaventare? Perche’ mai, uno dovrebbe essere spaventato da un cappello?” .
    Il mio disegno non era il disegno di un cappello.
    Era il disegno di un boa che digeriva un elefante.
    Affinche’ vedessero chiaramente che cos’era, disegnai l’interno del boa.

    Bisogna sempre spiegargliele le cose, ai grandi.

    Il mio disegno numero due si presentava cosi’:

    Questa volta mi risposero di lasciare da parte i boa, sia di fuori che di dentro, e di applicarmi invece alla geografia, alla storia, all’aritmetica e alla grammatica.
    Fu cosi’ che a sei anni io rinunziai a quella che avrebbe potuto essere la mia gloriosa carriera di pittore.
    Il fallimento del mio disegno numero uno e del mio disegno numero due mi aveva disarmato.
    I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta.
    Allora scelsi un’altra professione e imparai a pilotare gli aeroplani.
    Ho volato un po’ sopra tutto il mondo: e veramente la geografia mi e’ stata molto utile.
    A colpo d’occhio posso distinguere la Cina dall’Arizona, e se uno si perde nella notte, questa sapienza e’ di grande aiuto.
    Ho conosciuto molte persone importanti nella mia vita,

    ho vissuto a lungo in mezzo ai grandi.

    Li ho conosciuti intimamente, li ho osservati proprio da vicino.
    Ma l’opinione che avevo di loro non e’ molto migliorata.

    Quando ne incontravo uno che mi sembrava di mente aperta, tentavo l’esperimento del mio disegno numero uno, che ho sempre conservato.
    Cercavo di capire cosi’ se era veramente una persona comprensiva.
    Ma, chiunque fosse, uomo o donna, mi rispondeva: “E’ un cappello”.
    E allora non parlavo di boa, di foreste primitive, di stelle.
    Mi abbassavo al suo livello. Gli parlavo di bridge, di golf, di politica, di cravatte.
    E lui era tutto soddisfatto di avere incontrato un uomo tanto sensibile.

    c’entra?
    non c’entra?
    si che c’entra…
    buongiorno
    Riccardo

    Ah, ps:
    http://digilander.libero.it/Gretablu/il_piccolo_principe/

  18. Sai Aurora, quando avevo più o meno la tua età andavo spesso da una zia che aveva le mucche e le pecore. Le mucche erano troppo grandi per me e non mi sentivo molto sicura vicino a loro. Con le pecore il rapporto era diverso: ho provato a mungerle ed è stato divertentissimo. Mi sono spruzzata latte dappertutto: in faccia, sui vestiti, per terra, meno che nel secchio. Non ho mai imparato ma era spassoso.
    Certo poi mi sono vista chissà quante volte il cartone di Heidi e veder mungere le capre da Peter sembrava semplicissimo. Ma le pecore mica stavano lì ferme, calme, tranquille offrendo le loro mammelle invece che al loro piccolo ad una sciocca bambina quale ero io.-
    Un grande abbraccio a te e alla tua fantastica zia
    Pinuccia

    p.s. Pieffe: dato che noi siamo senza dubbio i più anziani qui in Controluce, ben venga Aurora: abbassa la media dell’età!!!!

  19. L’essenziale è invisibile agli occhi. E moltissime sono le persone che, chissà perché vedono soltanto il cappello. Forse perché voler veder sotto, ha un prezzo, grattare la superficie, scalfire la crosta, saper fare il lavoro, volerlo fare, ostinarsi a farlo, ogni giorno con pazienza e sofferenza, costa. Meglio fermarsi alle apparenze e poi nel caso fosse troppo difficile basta girare i tacchi e andarsene pensando che in fondo è solo un cappello magari nemmeno tanto decorato, magari nemmeno di marca. Il mio cane invece lo annuserebbe e non se ne andrebbe via se sentisse che sotto c’è qualcosa. Sarà mica che gli umani hanno disimparato ad annusare? Ma dai, davvero?
    🙂

    Ci sono però anche degli splendidi cappelli, tutti coperti di strass e di piume, attraenti da morire, oggetti del desiderio, seducenti e intriganti. E tu gli giri attorno, li corteggi, li aspetti, li assecondi, e poi … tataaaaaaaaaa .. Sospresa! Sotto il cappello niente!
    Siamo sempre qui .. Il nasino.. L’importanza del nasino. Fidarsi di più. Sto imparando, sto prendendo lezioni da Pepe e naturalmente da Aurora. Loro sanno. Sono uguali. Identici. Lui resterà cosi fino alla fine del suo tempo, lei purtroppo no.

    Siamo in montagna con il cane. Aurora è troppo eccitata per leggere figuriamoci per rispondere ma penso che leggerà, quando sarà tempo. I vostri racconti sono piaciuti anche a me. Pinuccia dovevi essere una bambina curiosa e immagino che per questo sei una donna tanto speciale.
    Riccardo sai… va bene così. Bisogna meritarseli, i racconti di foreste, di boa e di stelle, bisogna avere una certa anima e un certo cuore. Ehhh! E poi? E poi??? E poi ci vuole orecchio !!

    Pieffe
    Di certo la mucca non è contenta di diventare simmenthal, la gazzella di finire in bocca al coccodrillo, i piccoli di leone essere uccisi da un grande leone solo perché in questo modo può ingravidare la loro mamma, la zebra non è di certo felice di essere sgozzata da un puma ecc.
    Discorso complicato. Quando l’uomo cacciava con l’arco e le frecce era tutto più normale e più semplice e di certo giusto. Ma l’uomo continua ad aver bisogno di carne, ora come allora. Possiamo sopperire con le lenticchie, certo che possiamo. Possiamo fare a meno del petrolio, della luce elettrica, delle medicine e di molto altro ancora. E di certo possiamo fare a meno della carne.

    Ma il coccodrillo come fa?
    Non c’è nessuno che lo sa..
    🙂

  20. Nella terra di Aurora c’è un ramo di rose che puoi raccogliere (ahi) o meglio accarezzare e non cogliere perchè a Celeste non piacciono i fiori recisi, ma qualora si volesse farlo le spine sono in alto e quindi non ci si punge. Complimenti Aurora, hai pensato anche alla casetta dello scoiattolo laggiù nell’albero sulla collina, bellissima l’amicizia tra il cane e l’uccellino. Il cane ha un collare con la medaglietta e quindi un padrone. Bella la terra di Aurora che ha usato bellissimi colori caldi e vivaci. Un abbraccio a te e alla zia.
    Carola

  21. buongiorno carola, ricambio l’abbraccio, a prestissimo.
    buongiorno a tutti da me e dalla bimba che si trova nella stanza di fianco con Pepe e stanno facendo cose loro. Non si può entrare, c’è uno sbarramento invalicabile sia fisico che relazionale.
    Ieri pomeriggio abbiamo avuto una esperienza singolarissima: salvati due piccoli di tordo dalla strada. Era evidente che non sapessero volare bene: i genitori svolazzavano urlando sopra le nostre teste. Presi in mano e portati sul prato… e salvati, almeno dalla strada poi.. chissà. Non è stato facilissimo, considerando anche le auto che passavano e i piccoli che erano terrorizzati. Comunque uno spettacolo, davvero. E una vera impresa!

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: