RUMORI CHE OFFENDONO

foto mia
tofana-di-mezzo-ra_valles
foto dal sito http://blog.mondodolomiti.com/12/skitour-cortina-ampezzo-tofane.html

Funivia Cortina-Cima Tofana.  Il secondo tronco sale a Ra Valles a 2.475m. C’è un rifugio e una vista mozzafiato (l’ultimo tronco che termina a Cima Tofana è aperto solo in estate).
Le dolomiti, gigantesche, accolgono il sole che scende, e come per salutarlo si vestono di un rosa sussurrato.
Anche la neve brilla per l’ultima volta, pullulando di allegre stelline dorate che danzano per il sole. È il tramonto e tutto ma proprio tutto dovrebbe essere … Silenzio.
Ero a Ra Valles sabato scorso, al tramonto. Appunto. Non mancava nulla ma mancava tutto. Mancava il Silenzio.
Il rifugio aveva gli altoparlanti anche all’esterno e mentre il mio sguardo seguiva la discesa del sole che (appunto) faceva brillare la neve e colorare di rosa questi giganti di pietra urlavano la voce di Eros Ramazzotti, la pubblicità “volete perdere peso”? e poi le notizie “Bersani e Berlusconi… ” ecc ecc.
Ogni commento si perde. Si sarebbe perso il mio pensiero, il mio sguardo e forse anche, per un momento, tutta me stessa se solo ci fosse stato il Silenzio.
Invece no: la musica, la voce, il notiziario.  Offese. Offesa per il sole che calava, per le montagne che lo accoglievano, e per la neve che brillava. E per il mio cuore, per i miei occhi, per i miei pensieri.

Domenica sera, per puro caso, passando da Trento, a Torre Vanga  ho visto che c’era una mostra fotografica dal titolo: I Silenzi della Neve. L’ho visitata. Fatalità…
Fotografie di neve, dall’Archivio Fotografico Storico, immagini bellissime, tutte bianco e nero. Protagonisti: il Silenzio e la Neve. Fatalità…

E proprio dalla raccolta “Fatalità” gli organizzatori della mostra hanno scelto questa poesia di Ada Negri, che , stampata sopra un pannello scende dal soffitto. Il titolo è “Nevicata”.

Sui campi e su le strade
silenziosa e lieve
volteggiando, la neve,
Cade.

Danza la falda bianca
Nell’ampio ciel scherzosa,
poi sul terren si posa,
Stanca.

In mille immote forme
sui tetti e sui camini
sui cippi e nei giardini
Dorme.

Tutto d’intorno è pace;
chiuso in oblio profondo,
indifferente il mondo
Tace.

Ma ne la calma immensa
Torna ai ricordi il core.
E ad un sopito amore
Pensa.

qualcosa sulla mostra: http://www.giornalesentire.it/2012/dicembre/2919/isilenzidellaneve.html

.

10627-tutto-tofane

foto dal sito http://www.skiforum.it/forum/fotografia/13292-tutto-tofane-foto-dolomiti-sulle-tofane.html

9 pensieri riguardo “RUMORI CHE OFFENDONO

  1. Quella poesia l’avevo studiata a scuola, forse alle elementari ( mamma mia, quanti anni sono passati!!!) e ritrovarmela davanti, un moto di commozione me lo ha procurato.

    Il silenzio fa paura, lo si esorcizza con il frastuono, il rumore. Solo così ci si sente vivi e prestanti.

    Pinuccia

  2. Silenzio (maiuscolo)
    In quel luogo il Silenzio era la sola cosa che mancava. Sentirsi vivi lassù è possibile solo stabilendo armonia con l’anima e tutto ciò che circonda e abbraccia.

    silenzio
    (minuscolo)
    Vero. Il silenzio può far paura e capita di doverlo esorcizzare, ingannare spesso ingannando solo sè stessi. A volte si fa “rumore”, si esce, si “comunica”, si recita. Qualsiasi cosa è meglio che sentirsi soli. Ma essere davvero soli è ben altro, si sa. Si è molto più soli in un teatrino di finzioni e bugie che non nel silenzio. La solitudine non è da tutti ben sopportata: piuttosto che nessuno o niente, “meglio piuttosto”. Con il passare degli anni sono più attratta dalla solitudine quando non trovo rapporti veri e profondi, trasparenti. Sinceri. Questo è anche quello che pensavo stando lassù. Peccato che mancava il Silenzio perchè ci fosse quella cosa totalizzante che chiamiamo “armonia”. Manca, l’Armonia nella vita quotidiana, manca nelle voci, manca nelle persone, manca. Per questo, a volte, molto meglio i silenzi. A volte i silenzi recano anche le risposte che aspettiamo, e spazzano via le nuvole, gli equivoci, le incomprensioni. Resta solo ciò che conta per davvero.

  3. Siediti ai bordi dell’aurora,
    per te si levera’ il sole.
    Siediti ai bordi della notte,
    per te scintilleranno le stelle.
    Siediti ai bordi del torrente,
    per te cantera’ l’usignolo.
    Siediti ai bordi del silenzio,
    Dio ti parlera’

    Swami Vivekananda

  4. Eh eh. Il vecchio Vevekananda! Un po’ bhakti ma sempre forte.

    Cara Cele. Il silenzio costringe a riflettere. Anzi a rifletter-si. Il silenzio evidenzia il caos di chi è abitato dal caos e l’armonia di chi è abitato dall’armonia.
    Per cui in un mondo caotico come il nostro, in un oceano di menti caotiche e inquinate dal rumore… incontrare il silenzio può essere molto imbarazzante. Meglio un Ramazzotti dunque: “fa sempre bene” (come diceva un vecchio adagio che si riferiva all’omonimo amaro).

  5. ero lì…proprio tra quelle montagne meno di ventiquattro ore fa. sono belle da commuoversi e meritano molto silenzio.

  6. Eh si, il silenzio costringe a riflettersi e a ri-flettersi. Bello e anche molto vero. Carola una volta mi scrisse che il silenzio è un elemento dentro il quale prendono forma grandi cose.
    E qui parliamo del Silenzio, maiuscolo.
    Quello del post, è un silenzio che perfino chi ama la caciara invocherebbe in un posto come questo. Stride come le unghie sulla lavagna la radio in un posto come questo, come i doposci sotto una longuette di seta, come lo smalto rosso sbeccato, come la mostarda sulla torta di mele.
    Rende?

    Ciao Frost, ti ho pensata.
    Non ci siamo mai viste, ma quel silenzio un pochino ci ha fatte incontrare. Bello.

  7. anche io vi ho pensati tutti in quel momento ovattato di neve, poi sono tornata e ho trovato qui le stesse montagne.
    bello. si.

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...