CORRIERI DAL CIELO

prove_di_volo
foto dal web: wallpaperswide.com

Questa notte, verso le 4,00, mentre dormo profondamente, qualcuno suona. Un’occhiata al videocitofono: NULLA, nessunissima immagine.  Chi è? Chi è? Una vocina acuta e sottile come quella di un bambino arriva a malapena dall’apparecchio: sono iooooo sono quiii ma non mi vedi? Sono piccino, è vero ma insomma non ce la faccio più di saltare. Apri!!! Insomma, mi vuoi aprire questa maledetta porta? Infilo vestaglia e pantofole e scendo. Apro la porta e  il… coso… della foto entra in casa correndo come un razzo, e si dirige verso il camino (spento). Lo guardo, allibita e penso: ecco, sto avendo un incubo, eppure ieri sera non ho partecipato ad alcun cenone, non ho bevuto. E non fumo niente, nemmeno la sigaretta elettronica che va tanto forte di questi tempi. Lo seguo, e questo mi dice: senti ma un po’ di legna nel camino noooo? Io vengo da Roma, ho volato fin qui e sto morendo di freddo.  Da Roma? domando io. Ma chi sei? Lui: sono una matricola della PCS-Pieffe Costellation Shool! Chi potrebbe mai essere, secondo te, uno combinato così? Dovevo immaginarlo che dietro a ‘sto coso pelosetto e piccino c’era Pieffe. Accendo il camino e dopo un po’ il topo parte con lo spiegone che, per compassione, vi riassumo solo brevemente. Il poveretto è l’allievo n. 75893P di Pieffe. Prende lezioni di volo, per il momento, (… e qui .. non ho osato chiedere notizie sul  dopo-lezioni di volo, ho avuto paura giuro). Pieffe, perché si allenasse, lo ha mandato da me per consegnarmi un pacchetto espresso urgente. Fatta la predetta spiega, si ripiega ben bene le ali, si mette sul divano e si copre con un plaid. Io vado in cucina, preparo una tisana calda e quando gliela porto lo trovo addormentato. Secco secco. Gli metto un secondo plaid sui piedini gelati, e apro finalmente il famoso pacchetto. Destinatario: CelesteChiaro,  Riservato-Personale Urgente.  Timbro blu, una serie di stelle: riconosco la costellazione di Orione. Dentro che c’è? Ve lo dico prossimamente a meno che Pieffe non voglia farlo di persona. Cosa che sarebbe gradita,  date le circostanze. Insomma il topo, che era arrivato semi congelato, adesso è qui, al caldo, vicino al mio camino e dice di non saper più tornare.  Suggerimenti?

.

 

artleo_com-9720.jpg

16 pensieri riguardo “CORRIERI DAL CIELO

  1. C’è una canzoncina in Alice nel paese delle meraviglie che riguarda il festeggiamento del ” Non compleanno”.
    Si racconta: Alice proseguì e giunse a una grande tavola preparata per il tè alla quale sedevano la Lepre Marzolina, il Cappellaio Matto e un Ghiro. Alice sedette anche lei e la Lepre le disse: “Tanti auguri per il tuo non-compleanno. Vuoi del tè?”
    “Cos’è un non-compleanno?”
    “Una festa che puoi festeggiare 364 volte all’anno”
    E se questa idea fosse estendibile al Capodanno? Da domani possiamo tutti festeggiare il non- Capodanno tutti i giorni quando ne vale la pena, perché è l’inizio di qualcosa che è bello festeggiare, magari più in sordina, senza allegria fasulla, con la gioia nel cuore e il sorriso che nasce da dentro gli occhi e li fa diventare luminosi.
    Come quelli di Celeste quando ha aperto la porta alle quattro del mattino e si è trovata il regalo di Pieffe. Un’idea ce l’ho sul tipo di regalo….. è meglio attendere che l’arcano sia svelato dai diretti interessati, anche se a dire il vero Celeste ci ha aiutati con le immagini….vero?

    Pinuccia

  2. Insomma: Pipistopin ce l’ha fatta!!! Sono proprio contento. Egli è un eroico giovane allievo della squadra volante. Quella che si vede in foto è la parte scheletrica dell’astronave a pedali. Mancano ancora i pedali e la fatica si fa tutta muovendo le braccia. Egli è un componente della famiglia dei Pi
    (Piuno, Pidue, Pizeta ecc.). Nella foto porta gli occhiali sulle orecchie (che aiutano nel volo).
    Mi spiace Cele ma dovrai ospitarlo per qualche giorno. Devi metterlo ogni tanto sul tetto di casa perché possa allenarsi nei voli in picchiata.
    Ah si, il pacchetto regalo…Ehhh ma vuoi che lo dico qui, davanti a tutti?

    Mbè si, il contenuto è connesso al non-capodanno (noi lo abbiamo non-celebrato in piena regola) proprio come dice Pinuccia.
    Vabbè: se non compare gatta Petula a svelare l’arcano (lei lo sa perché mi ha aiutato a confezionarlo) forse ve lo dico domani.

  3. L’idea di festeggiare il non compleanno il non natale il non capodanno il non tutto mi piace un sacco..
    Ciao Pinuccia, bentrovata. Per il contenuto della scatola … non resta che aspettare!

    Pieffe: non me lo ha mica detto il topino, di chiamarsi Pipistopin! Dice solo che lui è il numero 75893P e niente altro. Gli ho riferito della tua idea di lezioni per interposta persona: mi ha risposto che dopo aver volato per tutta la notte scorsa scansando fuochi d’artificio di mezza Italia, il mio tetto gli fa un baffo. Domani allora lo alleno. Prima però aspetto di vedere la copertura assicurativa: non vorrei che il topo mi denunciasse nel caso in cui dovesse rompersi qualche ossicino. Sai, son tempi difficili! Va bene anche via fax. Baciotti.

  4. Pipistopin è un allievo intraprendente! Si è spesso allenato a volare anche dal mio davanzale. So che per il decollo verso casa di Celeste si è agganciato a quelle lanternine cinesi che a mo’ di mongolfiere si sono levate a mezzanotte nei cieli di Roma sopravvivendo a razzi e fuochi d’artificio.
    Il regalo? In realtà io sono intervenuta per aiutare Pieffe a fare il pacco e, nel fiocco, la coda c’è rimasta impigliata. Lucertola ha provato a infilarsi dentro per vedere cosa conteneva…ma niente. Chiuso, pacco ermetico. Non ti nascondo che siamo tutti curiosi.
    Fusa a tutti

  5. Menomale che Lucertola non era compresa nel pacco. Mi basta Pipistopin che sta a casa ora (gli ho impedito di seguirmi in ufficio).
    Gli ho consegnato il programma di allenamento ricevuto da Pieffe, ma non so se lo sta seguendo oppure se guarda la TV davanti al caminetto mentre saccheggia il MIO frigorifero che, tra l’altro, contiene un bel po’ di formaggio. Inoltre piove.
    Pieffe fammi sapere per piacere quando mandi qualcuno a prenderlo. Lui continua a sostenere di non saper tornare! Avrei in programma anche una vacanzina, nei prossimi giorni e non ho intenzione di portarmelo appresso!

  6. Ma vuoi scherzare? Mica lo puoi mandar via così. Poverino, è triste, è solo: e poi ha tanta fame (SEMPRE) per cui lo scuserai se ti svuota il frigorifero.
    Detto tra noi sa tornare benissimo, ma credo che gli piaccia casa tua.
    Ah, dimenticavo: Sta uscendo dall’adolescenza; è in piena tempesta ormonale poverino e se lo vedi per ore chiuso in bagno, ovviamente non lo disturbare.
    Mmmm devo dire anche che si innamora in continuazione.Ma è un romantico e non ha mai avuto esperienze con l’altro sesso.
    Dunque il pacco.
    Nel pacco c’è l’ultimo modello di astronave gonfiabile che ho progettato lo scorso anno. E’ una fuori strada a sei posti, decappottabile; va col vento solare, niente pedali. Una meraviglia per passeggiate sulle Pleiadi. Non corre molto ma è comoda. C’è anche un frigobar liofilizzato, un vibromassaggiatore miniaturizzato, lettore CD ecc. tutto contenuto in una foglia di fico elettronica.
    Ehem: io non l’ho collaudata ancora però, se vi fidate, potete provare.
    Va gonfiata con il fiato (ci vogliono circa 15 giorni, alternandosi e soffiando a più non posso; perché la miscela di CO2 serve per la combustione fotolitoparacul-fotonica.

  7. Se vi aiuto a gonfiare l’astronave poi posso farci un giro?
    Per quanto riguarda Pipistopin, ci credo che sta bene nella casa Celeste…

  8. Ehhhhhh ? Te lo mando Sir Biss… Giuro che te lo mando!!
    E’ regolarmente spaparanzato sul MIO divano (non lo vedo perchè sono al lavoro ma ne sono certa). Mangia noccioline, noci e formaggio. Solo quando sto per tornare (e qui devo scoprire dove ha messo le cimici) allora sale sul tetto e FA finta di allenarsi. Pieffe di certo è distratto da qualcosa altrimenti NON lo permetterebbe: è un insegnante esigente e severo, checchè ne dica qui gatta ci cova.
    Io ho il TERRORE che nel fine settimana sia ancora da me. Ma mi è venuta un’idea: dato che è possibile che presto io venga a casa tua, quasi quasi te lo porto. Che dici?
    Altro che un giro sull’astronave !!! Ba!

    Pieffe: l’astronave gonfiabile non l’ho ancora gonfiata. Ho avuto la cattiva idea di parcheggiarla vicino al tappeto volante (che è anche parlante). Il tappeto, gelosissimo, si è offeso e le ha detto: se ti gonfiano ti buco.
    Ecco….

    ps: i romantici non hanno esperienze con l’altro sesso?

  9. Ma che bel tipo Pieffe! Astronave gonfiabile “non collaudata”. Sei posti.
    Che significa? Che sei poveretti dopo essersi spremuti i polmoni per gonfiarla per ben 15 giorni consecutivi, stremati dalla fatica, in quasi totale stato di sfinimento possano usufruire, in stato di quasi incoscienza, a farci su un giro mi sembra un po’ crudele. Ma de gustibus….
    Mi sembra meglio volare sul vecchio e collaudato tappeto, e alla peggio sull’astronave a pedali..

    Evviva Pipistopin che ha già capito tutto della vita.

    Pinuccia

  10. La cosa non mi eccita molto, dopo che ho appreso dei suoi problemi…ormonali.
    Ma se vuoi portarlo al lago (che notoriamente tranquillizza) gli faccio conoscere Matildo…

  11. Ma poveretto Pipistopin: è buonissimo. ha solo un po’ di appetito e tende ad “allargarsi” in casa altrui, mangiucchiando quello che trova. Ma non più di due o tre panettoni al giorno.
    Ah…prova anche col brasato: gli piace molto. Con cinque o sei etti (e tante patate) te la cavi. E poi dagli anche la torta di castagne…ci va matto. E non ti scordare l’ananas: lo fa digerire.
    Però mi spiace se dici che non si esercita. Mo gli telefono sul cellulirpin (è il cellulare di Pipistopin) e mi sente!!!
    Guarda Pinuccia che l’astronave gonfiabile è una figata. Sir Biss, Cele, non fate le difficili.
    Si guida con un soffio:… ehm no, dopo tutta la fatica per gonfiarla basta coi soffi. Ma da soddisfazione. Si passa dalla Via Lattea in un attimo, morbidi, rilassati. E poi Pipistopin sicuramente si divertirebbe a guidarla. E’ un po’ spericolato ma ha la stoffa di Snoopy.

  12. OK
    ti mando il mio numero IBAN ?

    Dalla via lattea ci passerei volentieri.. Lo faccio spesso, nei miei sogni.
    Una volta mi è capitato di vederla per davvero: era una notte di agosto, Canada 2008. Stesa sul prato del campeggio ho pianto.

  13. Ecco, lo sapevo. Durante le prove di volo di stamane il Topo si è distratto (passava una merla …) e si è impastato contro un albero. Ora è a letto, con il ghiaccio sul muso e un paio di costole incrinate. Sembrava un cartone animato, giuro. Pieffe dovrai riconsiderare le tue lezioni, nel frattempo aspetto che tu venga a riprenderlo.
    Grazie di cuore. So che un cuore ce l’hai anche tu, anche se nelle orecchie. Quindi provvedi ti prego.

  14. Oppure…. oppure approfitta di quella signora che stanotte passa cavalcioni di una scopa e chiedile di recapitarlo a casa di Pieffe come un dono. Non si sa mai, magari funziona.

    Pinuccia

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...