NOTTE

malinconia

La notte impone a noi la sua fatica magica. Disfare l’universo, le ramificazioni senza fine di effetti e di cause, che si perdono in quell’abisso senza fondo, il tempo. La notte vuole che stanotte oblii il tuo nome, i tuoi avi ed il tuo sangue, ogni parola umana e ogni lacrima, ciò che potè insegnarti la veglia, l’illusorio punto dei geometri, la linea, il piano, il cubo, la piramide, il cilindro, la sfera, il mare, le onde, la guancia sul cuscino, la freschezza del lenzuolo nuovo… Gli imperi, i Cesari e Shakespeare e, ancora più difficile, ciò che ami. Curiosamente, una pastiglia può svanire il cosmo e costruire il caos.

Jorge Luis Borges, Il sonno

Annunci

5 pensieri riguardo “NOTTE

  1. il post l’itaglia che taglia mi fa venire subito voglia di unirmi alla rabbia di celeste, campanellini di scrivere delle mie nonne che non ho conosciuto, ma scelgo le parole di borges sulla notte.
    mentre le mie giornate corrono corrono corrono tra “da fari” e pensieri la notte è diventata una dimensione in cui mi sembra di essere più viva che durante il giorno.
    il sonno è meno sonno ma questo mi permette di leggere di più, di dedicarmi alla meditazione e di godermi ogni tanto, soprattutto all’avvicinarsi del mattino, quei dentro fuori tra pensieri e sogni…
    la notte è un bel momento della vita

  2. Bella l’espressione “Il sonno è meno sonno” !
    Succede che con il passare degli anni si dorma di meno, forse per l’appropinquarsi del Grande sonno. E nel silenzio si è più ricettivi: dall’ascoltare le foglie del tiglio dietro casa che stormiscono, alla pioggia che cade, al latrare dei cani, al chicchirichì festoso dei galli quando si avvicina l’alba.
    Succede di perdersi in pensieri, ricordi e di innamorarsi della vita con tutto il suo carico di gioie e di problemi e sapere che le ore più fredde e buie sono quelle che precedono l’alba.
    Pinuccia

  3. pinuccia forse hai ragione. dall’idea che il grande sonno si avvicina ci difendiamo dormendo meno e quindi vivendo di più…..letta in questa chiave la notte mi piace ancora di più

  4. Vero, la notte regala anche lunghe ore tutte per sé, esente da chiasso, suoni, telefoni ecc.
    Per me la notte non ha vie di mezzo: è una grande amica o una temibile nemica.
    Bella sì, l’espressione che il sonno e mezzo sonno anche se mi speventa un po’ l’idea del grande sonno. Ma anche qui .. relativamente. Io non ho un’idea spaventosa della morte. Più di questa mi fanno paura il dolore e il decadimento mentale e fisico. Ecco

  5. è bello anche che “le ore più fredde e buie sono quelle che precedono l’alba”. Chissà se è davvero cosi anche per la vita. Se dopo il medioevo dell’anima – ma anche di questo, sociale che stiamo vivendo – ci sarà il Rinascimento.

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...