15 pensieri riguardo “VAL-ORI

  1. Non c’e’ molto altro da aggiungere. Ognuno è responsabile delle proprie azioni che non devono essere influenzate da cio’ che gli altri penserebbero di te.
    Dei giudizi della gente ho un cassetto pieno…
    Sir Biss

  2. A dire il vero dei “giudizi” mi è sempre importato poco e niente anche a me.
    Da molto tempo. Tengo alla stima e alla fiducia di chi amo. Fine.
    Vestire la coscienza con la reputazione come fosse un vestitino patchwork non tiene lontano il freddo. Ovviamente riguarda chi una coscienza ce l’ha.
    E’ il solito vecchio discorso dell’apparire piuttosto di essere ecc ecc… Dei teatrini messi in piedi con le solite lucini colorate … E il carrozzone va avanti da sè con le due dame i suoi fanti e i suoi Re.ecc ecc ecc.

  3. …e solo perchè tu sei l’accompagnatrice sul pullmino scolastico, ti permetti di BUTTARE giù dal pullman lo zaino di mio figlio solo perchè lui ha lasciato lo zaino sul sedile anteriore a quello dove lui ha preso posto…
    …e solo perchè io la mattina dopo vengo alla fermata a chiedere spiegazioni Tu mi dice di insegnare l’educazione a mio figlio alzando la voce quando io ci sento benissimo…
    e solo perchè TU sei accompagnatrice sul pullman scolastico…ma chi ti credi di essere???
    Carola

  4. Carola: se si insegna ai ragazzi che chi urla più forte ha ragione, se si insegna che tutto il resto del mondo deve essere al tuo servizio e che il capo ha sempre ragione anche quando sbaglia vistosamente, cosa ci si può aspettare di diverso?
    Il rispetto per gli altri, per le loro idee è fondamentale: diamo ragione a Voltaire!

    Buona domenica solo a chi ha rispetto per i val-Ori

    Pinuccia

  5. Buona domenica a tutti.
    La vita insegna che molto è relativo, che ciò che crediamo oggi, domani può assumere un altro aspetto e diventare meno importante perché le situazioni stesse mescolano e riordinano credo, fede e anche valori.
    Alcuni eventi stravolgono così tanto in profondità e possono trasformare l’anima in un arido deserto. Si può anche diventare estranei a sé stessi, trovare dentro di sé paesaggi irriconoscibili, incontrare paludi e sabbie mobili in cui si può solo sprofondare o afferrare una mano qualsiasi, anche sporca, purché ci salvi.
    È normale, umano. Si chiama sopravvivenza, si chiama istinto.
    In tutto questo resta inalienabile il diritto alla libertà personale. La libertà di compiere le proprie scelte, è un diritto da rivendicare qualora necessario (non dovrebbe esserlo ma tant’è).
    Tutte le scelte possono essere non condivisibili, ma debbono essere rispettate: il rispetto per la libertà è una strada a doppio senso di circolazione. Ci sono scelte difficili, sofferte, alcune costano sangue e dolore. Magari perdite, affetti, amici, benessere, vantaggi, privilegi. Si sa.
    Ma vanno portata avanti nella consapevolezza che è giusto così. Preoccuparsi del pensiero altrui invece è giustificare e avallare chi punta il dito contro, chi pretende di sapere cosa è giusto e cosa non lo è quando invece questo è esclusivamente compito della coscienza personale che poi è la sola con cui dobbiamo quotidianamente fare i conti.
    Farli bene o male questo è affar nostro.
    Ovviamente va rispettato anche il diritto degli altri di non condividere le nostre azioni e di non parteciparvi e magari di dissociarsi.
    È uno dei tanti costi di quella stessa libertà che giustamente invochiamo.

    CAROLA
    Credo che una lettera consegnata al protocollo del Comune (o chi per esso) possa essere più efficace che uno scontro diretto con la tizia.
    Se hai un numero di protocollo in mano, per forza di cose dovrai ricevere una risposta o magari chissà anche delle scuse. Ci sarà un responsabile del procedimento e in quanto tale dovrà rispondere.
    È evidente che ad una persona isterica o ignorante o entrambe le cose, non arriverà mai il tuo messaggio come dovrebbe arrivare. Diversamente non si sarebbe nemmeno verificato il misero gesto.
    Bisognerebbe manifestare le proprie ragioni nelle sedi giuste, sempre che vi siano i presupposti per farlo.
    Per questo occorre sempre verificare tutto per benino.
    Bacione e bentornata

    PINUCCIA
    che ci illumini di illuminismo in una domenica per nulla illuminata dal sole, nella quale nessuno ci illumina di immenso
    un grandissimo bacione…. sotto il lampione.

    Ehmmm scusate…. Vado in cucina… È meglio.. Dite?
    OK OK .. VADO!

  6. Pinuccia sai cosa mi fa rabbia, quando la prepotenza adulta infierisce sui minori, solo perchè magari ti sei svegliata col piede storto.
    Celestina mi bella, certo che ho provveduto a far conoscere l’episodio alle autorità competenti, figurati se mi spaventa una mezza pazza che urla come una pazza intera
    Carola

  7. bravissima.
    e lo so che non ti spaventa l’arroganza…

    psssssstttt
    a me fa paura lei, la Carola, ma solo quando la vedo con in mano gli attrezzi del mestiere mentre io sono sulla poltrona del riunito …. C’è qualcuno cui piace andare dal dentista?????
    ciao bellissima donna , bentornata

  8. Eh si Carola, che gusto ci sarebbe a prendersela con un energumeno grande e grosso o con potentissimo personaggio in grado con un piccolo cenno di decretare della vita o della morte di chiunque?
    Un ragazzino, un vecchietto, un debole fa al caso loro. Quanta gente c’è in giro che si comporta così! E’ che gli si da forza facendo finta di niente quando li si incontra magari solo per quieto vivere.

    Dentista? Chi non ha paura del dentista? Ricordo ancora il primo dente che mi è stato tolto. Allora nei paesi ( oh Signore parlo di preistoria ) c’era solo il medico condotto che faceva di tutto, anche togliere i denti……. e l’anestesia non esisteva. Deve essere stato un bel trauma se lo ricordo ancora così bene!

    Buona giornata: forse sta spuntando il sole e allora ci illumineremo tutti, vero ragazzi?

    Pinuccia

  9. Dentista? A me il primo dente e’ stato tolto da un energumeno di 2 metri con due mani come le pale da neve. Senza anestesia. Il segno del suo pollice mi e’ rimasto sulla guancia per giorni…
    Ci sono tornata (ovvio non da lui) dopo diversi anni…
    Buona giornata dal lago. Stamattina eravamo sotto zero, ma il meraviglioso sole che Cele ama tanto, scaldera’ tutto e tutti.
    Buona giornata
    Sir Biss

  10. Dopo queste esperienze di Pinuccia e Sir Biss.. AMO LA CAROLA!!!!!!!!!!!!+
    Non avro’ piu’ paura di lei, la sua poltrona sarà il miglior posto dove distendersi e i suoi occhioni neri, tra cuffia e mascherina gli occhioni piu’ belli del mondo.

    ps l’ultima affermazione è verissima, le altre.. non sono sicura.

  11. Ma dai Cele, ti faccio pauraaa? Sono innocqua lo sai. Pinuccia, Sir Biss, sono cambiati i tempi anche dal dentista. Oggi non fa più paura. Proprio oggi è capitato che un paziente dopo aver finito tutte le terapie, ha chiesto al Dott di trovargli qualche carie o qualcos’altro da fare perchè lui vuole ritornare. GLI PIACE ANDARE DAL DENTISTA! E la settimana l’altra una bimba piangendo diceva alla mamma che ci vuole ritornate ancora perchè le piace la cannuccia viola e il bicchiere rosa……quindi le porte sono aperte a tutte voi.
    Vi aspetto e vi abbraccio
    Carola

  12. Oddio …. qui in Controluce si rispetta tutti… Ma proprio tutti masochisti compresi!!

    ps Carola: sicura che il tizio non si è innamorato del dottore? o… di te? Io accrediterei più questa teoria che quella del masochismo….

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...