BORGES

(foto: celeste)

         Diritto

Dormivi. Ti sveglio.
Il gran mattino reca l’illusione di un inizio.
Avevi dimenticato Virgilio. Sono qui gli esametri.
Ti porto molte cose.
I quattro elementi dei greci: la terra, l’acqua, il fuoco, l’aria.
Un solo nome di donna.
L’amicizia della luna.
I chiari colori dell’atlante.
L’oblio, che purifica.
La memoria che sceglie e che riscrive.
L’abitudine che ci aiuta a sentirci immortali.
Il quadrante e le lancette che dividono l’inafferrabile tempo.
La fragranza del sandalo.
I dubbi che chiamiamo, non senza vanità, metafisica.
Il manico del bastone che la tua mano attende.
Il sapore dell’uva e del miele.

            Jorge Luis Borges

7 pensieri riguardo “BORGES

  1. Borges è troppo criptico per me… mi perdo nelle sue parole senza capire il titolo. :o)La foto come sempre è stupendaUn sorriso 🙂

  2. Meraviglioso. E' l'unico filosofo-poeta-scrittore "moderno" che sopporto in tutte le sue manifestazioni artistiche. Da lui "copiano" a man salva un po' tutti, Baricco in testa. Ma non ne hanno il genio e, soprattutto, la sterminata cultura, che non è solo lettura di altri, antichi o moderni che siano, ma reale comprensione dell'anima. E ci stanno bene anche le tue foto che, nella loro delicatezza…non riescono a non essere malinconiche. (Accipicchia ho messo due negazioni in fila ma ci stanno bene anche loro).Pieffe

  3. Vero, Marinz, è molto difficile.Nemmeno io conosco Borges, mi piace, istintivamente e quel poco che so di lui, il poco che ho letto è qualcosa di speciale.Questo è un brano che anche per i "profani" come me si sente che c'è dentro un sacco di "roba"Pieffe potrebbe parlarci molto di questo branose lo volesse…

  4. Mah, Pieffe, de' 'sti tempi, sta un po' incasinato. Per cui dico solo che un'espressione come:"i dubbi che chiamiamo, non senza vanità, metafisica"meriterebbe che tutti i parolai e cazzaroni della nostra socialpolitik-religios-filosofik-conciliar-buonista, che ci ammorbano di frasi fatte, si coprissero di tonnellate di cenere.Un genio sto' Borges, un genio.

  5. distratto per tanto, torno e non ho saputo resistere alle provocazione delle porte. e guardando meglio trovo qua un altro splendido punto di passaggio:Dormivi. Ti sveglioè molto bella  una cosa che inizia con un inizio, e magari prosegue poi, che so,  con la creazione dell'universo, continua con la nascita dello spiritello, dell'animula vagula blandula che ci tiene in piedi, e arriva  ai sensi ed alla rielaborazione che  facciamo dei loro messaggi per tentare di capire cosa ci dicono. spesso borges apre nella superficie del vivibile-visibile delle porte da cui possiamo osservare questi infiniti nascosti dietro la banalità che potrebbe pervaderci, o il nostro nasone come in uno specchiocloffamajorge

  6. Cloffa cosa debbo un commento tanto delicato? Sicuramente a Borges.Controluce è troppo candita per te, lo so da sempre.Ma comincio a dubitare: che dietro la parete spessa di una certa severità critica si nasconderà mica qualche pexel penetrabile?Un abbracciograzie come sempre. Buona domenica a te, un puffetto a L.

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...