21 pensieri riguardo “BELLEZZA

  1. A mio avviso è una frase terribile, come del resto sono terribili tutti gli aforismi estrapolati dal pensiero di un autore. Terribili nel senso che si prestano ad un centinaio di interpretazioni diverse.In questo caso io, ad esempio, sono già atterrito dalla difficoltà a dare un significato alle cose, belle o brutte che siano. Anche perché qualcosa è bello se è "condiviso" altrimenti possiamo avere dei problemi.Ad esempio io posso trovare bello un gatto e circondarlo di espressioni che ne definiscono la bellezza. Per il Gollum è soltanto un oggetto appetitoso: Appetito uguale bellezza? Boh?Da cui deriva il grande probleme sul mettersi d'accordo quali siano le cose belle. Nel senso che esiste una bellezza condivisa ed una "modaiola", legata al clan, al momento, alle persone, a gusto.Il famoso detto "non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace" crea un ulteriore sacco di guai. Perfino guerre.Per cui trovare un significato bello per le cose belle, alla faccia di Oscar, mi pare una cosa abnorme.Forse si può cercare di esprimere, con i propri limitati mezzi dialogichi emozionali, espressivi, la percezione del bello. Non so se questo può portare a dare un significato alle cose belle ma sono ancora più incerto se tale significato individui chi è colto (nel senso arcaico del temine, cioè coltivato, come un campo).Ma nun la potevi trovà 'na frase 'n po' più semplice, mannaggia a' li pescetti? 

  2. Pieffe:ma se avessi trovato una frase più semplice, una di quelle che non lascia spazio a differenti interpretazioni, di cosa avremmo potuto discorrere?

  3. Io credo che la Bellezza è una cosa superiore alle scelte di un momento e alla soggettività di una persona… alcune rimangono nel tempo altre invece sono "belle" ma momentanee… poi c'è sicuramente una schiera che è "contraria" a dire che una cosa è bella ma questo fa parte del gioco… una Bellezza, ma sono poche, rimane Bella in eterno :o)un sorriso :)@PF secondo te il Gnabgib è una bellezza soggettiva o eterea? :o)

  4. Lo Gnab Gib è… il rovescio dell'inizio, senza essere la fine. Di per sé è una cosa straordinaria. Ma definire se è bella è un gran problema. Bisognerebbe chiederlo a quella mucca che si offriva agli ospiti del ristorante quale futura bistecca.Ma qui, caro Marinz, ci pigliano per matti a tutti e due. Ecco: questa è una cosa bella.

  5. una spiegazione bella al bello senza incorrere nelle insidie del bello e delle spiegazioni è un'attitudine da coltiuna bella spiegazione al brutto, una brutta spiegazione al bello, o ancor meglio una una spiegazione bella ma difficile da cogliere, o una spiegazione colta ma che può essere abbellita sono da incolti ?cloffnonsaspiegare

  6. Leggo con piacere e curiosità.Pieffe, vedi che il "concetto" di Bellezza è la "vera questione"?Ed è giusto che sia così… Occorre quindi prima definire il concetto di "Bellezza".  Che è qualcosa di personale, siamo d'accordo…Ma siamo sicuri che non ci sia il "Bello" assoluto? Per me esiste il Bello assoluto, oggettivo, che prescinde da ogni personale "sentire".Io non trovo che la frase di Oscar sia così terribile. Fa rilfettere, invece.Una lettura potrebbe esser questa:  parlare della bellezza con parole inadeguate che non rendono giustizia alla Bellezza che tentiamo di raccontare, è  un'impresa disperata che puo' rendere banale oppure volgare oppure sminuire ciò che si tenta di descrivere, che tanto ci ha colpito.Hai mai provato a descrivere un tramonto, uno sguardo, una bocca, un sorriso che hai trovato bello fino alle lacrime e poi … tacere perchè tanto sai che non ce la puoi fare?Quindi:occorre cultura (sapere usare le parole giuste?) oppure basta la sensibilità? D'altra parte è la sensibilità a cogliere il "Bello"Oppure no?….Ma la domanda è: è possibile farlo?Ci sono bellezze che ammutoliscono… che ti lasciano senza parole, ti tolgono il fiato e qualche volta  perfino feriscono.Mulmble mumble

  7. A volte una cosa non è ne bella nè brutta: sta lì, sola soletta, a far da tappezzeria nella tua mente mentre sfilano  nani e veline a cui abbiamo attaccato l'etichetta "bello" o "brutto" e sui quali ci siamo impegnati in sperticati commenti estetici ed emozionali. Ma la cosa nè bella nè bruttaquando meno te lo aspetti si stacca silenziosa dallo sfondo e  piano piano prende il cuore e  si impone all'attenzione; pur mantenendo le sue dimensioni ridotte manda una luce diversa, canta una musica dolce, ha un equilibrio di semplicità che affascina e genera stupore.Come può una cosa nè bella nè brutta generare stupore?  Perchè e lì da sempre, perchè è il tesoro sotto la stufa a legna, perchè aspettava solo di essere riconosciuta per brillare nel suo equilibrio, perchè ti canta un'emozione diversa che non puoi incasellare nel bello o nel brutto e che il vero miracolo è che "intender non lo può chi non lo prova"!Alla faccia di Mr. Wilde!!!gatta delirante!!

  8. PetulaEcco… il mio commento precedente: di getto… e essenziale. Proprio come talvolta accade davanti alle cose belle. Non sai che dire.Ora invece riesco ad aggiungere un commento sulla delicatezza, sulla profondità e sulla bellezza di quanto hai scritto.Hai dato un significato bello alle cose belle.Ecco…. Oscar quoterebbe.Ri-grazieMarinzha fatto lo stesso, e mi trovo d'accordo con il suo pensiero. Esiste una Bellezza a prescindere. Bellezza oggettiva, Bellezza e basta.Grazie anche a te caro Marinz.Cloffmi diverte sempre il tuo giocare con parole e pensieri che rimbalzano in giochi di specchi. Il tuo ironico distacco stesso amaro… lo conosco attraverso altri canali.Un dubbio: i cavedani sul parabrezza?StampoCredo che ci sia il bello in tante cose che sembrano "brutte". Per esempio c'è bellezza nel dolore. Dentro di esso vi sono anche risorse e speranze di rinascita.  Cambiamento, guarigione.Grazie

  9. fuori dall'acqua per limitare il rischio di disidratazione secernono un muco impermeabile, che depositerebbero sul parabrezza opacizzandolo.cloffmenocomprensibiled'unbruttoquadroastratto

  10. dai cloff, non farti venire crisi kafkiane.Tante volte penso a quanti filosofi si sono incasinati la vita per definire la bellezza.Forse l'idea neoplatonica che bello e bene siano due termini inscindibili non è niente male.In tal caso il vero bene, e perciò anche il vero bello, può essere solo ciò che, più o meno impropriamente, chiamiamo Dio.Come a dire che, chi non assomiglia a Dio è decisamente bruttino.

  11. come non essere d'accordo col cloffulminato! Si può essere tanto brutti ma talmente buoni (come me) da diventare belli!!! Oppure talmente belli che anche se si è un po' cattivi si finisce per esser buoni (come Petula e Celeste).Il gran casino arriva quando ci si deve mettere d'accordo su chi stabilisce le graduatorie. Il solito problema della democrazia.

  12. male necessario—e mio malgrado sono costretto a dare ragione a quell'estetica del dolore di cui celeste parla.ha evidentemente ragionecloff

  13. Un recente post sul Mulino.A volte la bellezza trafigge come un dolore.(Tomas Mann)Ma a parte questo, Cloff, io credo che la bellezza dimori spesso nel dolore.Il dolore costringe ad allontanarsi dalle cose fuorvianti di ogni giorno, obbliga a vedere e sentire poche cose, utilizzare al meglio le energie, proprio  perchè ne restano poche dopo quelle impiegate a sopportare il dolore o ad accettarlo.Obbliga a scremare, a selezionare.Induce a scegliere con attenzione perchè è un cono di luce sopra le cose che più contano, è  un manto di ombra densa su tutto ciò che non serve a nulla, sulla futilità, sulle mediocrità quotidiane.E' un filtro: rende esigenti perchè pretende l'essenziale. E' parsimonia per le emozioni.E' un senso sesto, acuto,  nel discernere le cose vere dal falso.E' una forza che soccorre l'istinto e lo aiuta a percepire di più, a dilatarsi e a gridare, se serve.E' la forza che fa dire BASTA.Tiene per mano il coraggio per aprire porte nuove, finestre nuove, è la spinta  a compiere il salto che si trasforma in volo.E' la disperazione che invoca la decisione.E' il galleggiante che segna il livello.E' la mano che scosta il velo per mostrare la realtà.Brutta, nera, inaccettabile forse .. ma dopo il buio arriva il giorno. Sempre. E con la luce la Bellezza. Alcuni dolori sono dolori e basta.Il Dolore di cui vogliamo parlare è diverso. E' sofferenza.Non è un estraneo, quel Dolore. E' la nostra voce di dentro. E' la coscienza che ti chiede di amarti.Alcuni dolori non contengono semplicemente l'idea della felicità ma ne sono le basi, le cause. Sono sfide, certi Dolori.Sono voci di dentro, certi Dolori ed è come se ti dicessero, certi Dolori:  Provaci, a vivere senza di me … vedrai che ce la fai … Provaci perchè io resterò qui, griderò …  e dovrai volare per lasciarmi indietro.Ed è bellezza perchè non sono nemici, certi Dolori, ma sono alleati preziosi nel cammino di ricerca verso sè .. e verso quella cosa che si chiama felicità.

  14. PIEFFE al comm 14Ma quale democrazia.. quale giuria.. quale graduatoria?Io sono bella e buona. Punto.Mica come te che dici di essere buono per cui dici di essere diventato (anche) bello.Io sono bella e buona, naturalmente, contestulamente e da sempre.Inoltre bevo Rocchetta.

  15. Pieffe: Le gatte sono sempre belle, anche con un cerotto in testa (prude, mannaggia, e non mi posso grattare!) e non sono MAI cattive. Si indignano per giusti motivi.Miaoo

  16. Bertrand Russel ha detto:"La matematica, vista dalla giusta angolazione, non possiede solo la verità, ma anche la suprema bellezza: una bellezza fredda e austera, come quella della scultura; una bellezza che non fa appello ai nostri sentimenti più grossolani, che non ha gli ornamenti sgargianti della musica o della pittura; una bellezza pura e sublime, capace della rigorosa perfezione, propria solo della più grande arte."Eulero è riuscito a mettere insieme in una unica formula due numeri irrazionali, due numeri naturali, l'unità immaginaria e tutte le operazioni aritmetiche di base.

  17. Guerrero:è molto interessante l'accostamento Matematica-Bellezza.Ultimamente mi sto appassionando ai frattali.C'è un mondo meraviglioso….. Sto divorando un sacco di coseInvece sulla fornula ed Eulero… bè …. qui ci vorrebbero gli ingg che bazzicano da queste parti. Io umilmente mi ritiro.Grazie del passaggioCele

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...