RESTA

foto mia

 

Finché l’alba azzurro chiaro non scenderà sulle tegole di cotto
finché il merlo non andrà a rovistare nella torba dietro l’orto.
Resta.
Resta finché la neve non cade e poi finché non si scioglie
Ci va il tempo per leggermi tutte le tue storie
C’è tanta legna nel camino e nella casetta in cortile c’è la scorta per l’inverno.
E poi resta, finché c’è brace tra la cenere
e vino rosso nel bicchiere.
C’è il tempo di vedere sul mio viso una ruga nuova.
Un solco della fronte nasconde una perlina.
La vuoi?  E’ come rugiada, è piccolina.
E allora .. resta, si può trovare una conchiglia nella scatola piccola
e udire insieme il mare.
Resta perché c’è sempre un racconto da raccontare,
anche quello del lampione lungo il fiume e di quel sorriso che non puoi scordare.
Resta perché ci sia tempo per ballare o anche solo di ascoltare
vecchie canzoni; ho un giradischi e un vestito a fiori.
Resta
perché ci sono giochi da giocare, e storie da dimenticare.
Resta, che c’è un tempo che si può fermare: una fotografia a volte fa pensare.
Resta, che mi aiuti a finire la giornata
Resta, c’è bisogno di carezze da chi sa come si fa.
E ci sono tanti sogni da sognare e libri da consumare.
Ci sono automobili da lanciare e aerei da seguire in cieli tutti da fotografare.
Resta… ci sono castelli da visitare
e cuori da medicare e c’è il vento amore mio ..
C’è il vento a spettinare.

Annunci

6 Risposte

  1. utente anonimo

    Ho trovato un pallottoliere ieri l’altro in soffitta dalla nonna, anzi il pallottoliere, già…quello che si usava anni or sono con tutte le palline colorate infilate come soldatini nei bastoncini e ti aiutavano a fare 1 + 1, e non potevi sbagliare…era impossibile! E’ tutto rovinato con i colori delle palline sbiadite dal tempo, ricoperto dalle ragnatele che hanno disegnato labitinti infiniti. Resto lì a guardarlo. Resto li… ferma. Resto lì. Lo osservo e vedo mio papà, quando da piccola con infinita pazienza mi aiutava ad usarlo; non era difficile. Era un momento magico per me, perchè io ero con lui. E resto lì ancora un pò…con la speranza di toccare quella visione, ma non è così. Ho spolverato il pallottoliere, ed ora è lì…in attesa di restauro.
    Grazie Cele
    Un abbraccio, Carola

  2. utente anonimo

    Carola.. Grazie per averci “consegnato” questo momento. Sono cose segrete, queste, che stanno chiuse in piccoli scrigni. Sono cose preziose. Ricordo quel giorno di fine anno, quel trenta dicembre quando eri con me, strettissima in quell’abbraccio che consola e rafforza e insieme a noi c’erano anche loro. Papà, pallottollieri e scatole piccole. Solo che gli altri non li vedevano ma noi sì. Un forte abbraccio.
    Cele

  3. utente anonimo

    Ps Carola: sei proprio… sicura di volerlo restaurare? Il pallottolliere intendo…

    Provare a ripulirlo … e .. lasciarlo cosi’?
    Cele

  4. utente anonimo

    Ma, Cele…ha una bacchettina rotta! E non sta in piedi……..
    Carola

  5. utente anonimo

    Carola.. nemmeno io sto piu’ in piedi..
    Mi aggiusti?
    Cele

  6. eheheh ogni motivazione è buona per dire “resta”… quando c’è amore nell’aria ;D

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: