QUESTO NON E’ UN POST

limoni

Questo non è un post bensì la mia cena di stasera, “gentilmente” offerta dai miei ospiti in occasione del mio  post precedente. Grazie ragazzi.. senza di voi sarei morta di fame…  O forse avrei mangiato troppa marmellata!

Però.. bè… vi voglio bene… accidenti a voi. Buonissimo week end. Magari anche dolce, perchè no! Sempre che ci riusciate, si intende……

14 pensieri riguardo “QUESTO NON E’ UN POST

  1. Capisco che PF e il sottoscritto abbiano minacciato vecchie certezze, come la musica-marmellata di Agonia-Baglioni, ad alto tasso di glucosio, saccarosio e affini…

    Ma era per il tuo bene: i limoni disinfettano, hanno le vitamine, rinforzano il sistema immunitario…

  2. Celeste, invita Pieffe, i limoni fanno parte, insieme con le puntine da disegno, della sua colazione!
    Non darli invece al Gollum…gli stuzzicano l’appetito.

  3. Come sa benissimo anche Gil c’è un vecchio proverbio mesopotamico che dice:
    “solo i limoni ti salvano dalle rotture di baglioni”
    tu potresti controbattere:
    “piiiiiicccoloooooo graaaaande amooooooreeeeeee sooooolooooo un piiiiiccoooooooolooooo graaandeee amoooooreeee”:
    Mah: buona colazione.
    Pieffe

  4. E va bene.
    Sentite: avete ragione.
    Intendo dire sulle canzoni etc etc… Chi scrive è una che ha ascoltato per anni e anni pochissimi cantautori tra cui Claudio Lolli (e .. bè…. credo si spieghi tutto: ero a un passo dal taglio delle vene, quotidianamente) Fabrizio de Andrè, Gaber, Paolo Conte, Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Battisti, Pino Daniele e simili. Insomma quel genere li, parlando di italiani.
    Poi Renato Zero insieme alle classiche Mina Vanoni Paoli e anche Vasco.
    NON voglio alzare alcuna bandiera ci mancherebbe e so cosa sto per farmi piovere addosso; ho già aperto l’ombrello, quello da spiaggia.
    Era solo per spiegare che baglioni mi è sempre appartenuto poco.
    Ma ci sono cose che comunque a volte, riascoltandole (questa l’avevo sentita per radio un’ora prima) mi inteneriscono.
    Sarà l’età o sarà che ho pensato alla mia bimba. OOOOOOOOO !!!!!!!!! Detto questo aggiungo: immaginate la
    stessa canzone fatta da Branduardi , per fare un esempio. Forse non l’avreste trovata cosi’….. mielose. Voglio dire che a volte si mette l’etichetta.

    Due ombrelloni…………..

  5. Giusto, Celeste, a volte è il modo di cantare che rende una canzone più o meno accettabile.
    Metti una canzone di D’Andrè cantata alla Baglioni e ti denunciano per istigazione al suicidio; magari se metti una canzone di Baglioni (o Sbadiglioni) in bocca a un redivivo D’Andrè ti diventa poetica, trasgressiva ecc. ecc.. Certe tematiche troppo romantiche necessitano di un piccolo contrasto, a volte!

    Spero così di aver salvato capra, cavoli…e limoni!!

  6. Celeste e Petula,
    avete ragione, dipende da chi la canta e da come la canta.
    Sto scaricando Strada facendo nella versione dei Red Hot Chili Peppers…

  7. wowww i Red Hot….
    Comunque apprezzo l’ironia…

    E faccio una proposta.
    Questa:
    andamo tutti quanti sotto il grande fico e cantiamo:

    1) tu scendi dalle stelle, a pieffe
    2) c’era una volta una gatta…. a Petula
    3) Pescatore(di De Andrè) a branz
    4) Marina marina marina (a Marinz)
    5) SIAMO SOLO NOI…. di vasco rossi (per tutti, ci stà…)
    6) L’amublanza (di Renato Zero) tanto prima o poi arriverebbe.

    Tutte in versione rap così anche quelli stonati nn hanno scuse.

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...