CLAUDIO ED IO …  UNA PRECISAZIONE DOVUTA.

mmmm… Ho ricevuto alcuni complimenti per il post sottostante ma temo sia nato un equivoco. Il brano in testa NON è un mio scritto bensì il testo di una canzone di Claudio Lolli. Lo dico, nello scritto sottostante il testo di Claudio, ma è evidente che non era chiaro. In ogni caso ringrazio a nome di Claudio Lolli e anche a nome mio perchè è una canzone che da molti anni amo tanto e che in qualche modo mi somiglia. Inoltre è una canzone, insieme ad altre del repertorio di Claudio, legata ad un periodo molto speciale della mia vita e a qualcuno che è stato molto speciale. Claudio Lolli è un cantautore poeta o forse un poeta cantautore non commerciale; ha fatto scelte diverse da altri e ha cantato alcuni aspetti della vita, i più inquietanti forse, tutti uniti dallo stesso filo ovvero la rabbia per l’ipocrisia, la falsità in una società per cui in quegli anni cominciava a valere l’avere e l’apparire piu’ dell’essere. Uno dei pochi che ci ha creduto veramente e che ha annusato la perdita di valori in un mondo che stava cambiando velocemente e inesorabilmente, precipitando verso un magma di plastica, e di silicone, lifting delle anime di molti.  E aveva ragione. Una specie di Giorgio Gaber ma privo dell’ironia che ha contraddistinto Giorgio. Istruzioni per l’uso? Non ascoltare se depressi….  Può avere effetti collaterali notevoli. Ma lo dico con affetto. Ciao Claudio.

8 pensieri riguardo “

  1. Si capiva da alcune differenze di stile anche se il contesto (gli analisti direbbero il “vissuto”) era assai simile.
    Comunque le canzoni del tuo amico sono sicuramente belle.
    Riguardo infine la capacità di cadere in depressione, io sono del tutto autosufficiente.
    Non so come se la cavino gli altri ospiti del tuo blog, ma se vogliamo parlare di disgusto, di magma di plastica e di mondezza in genere posso offrire un vasto repertorio.
    Pieffe

  2. Eh Pieffe…. in fatto di depressione fai da te anche io me la cavo… E con ottimi risultati. Ma meglio non infierire….
    Come si dice: mal comune … mezzo Claudio?

  3. hai fatto bene a dare a Lolli quel che è di Lolli, ma quel vostro coro aveva una sintonia tale che è quasi un peccato ricordare che le voci erano due…
    buona settimana
    g

  4. una canzone di Lolli mi è sempre rimasta in testa e ancora la canticchio mentalmente.

    Ma ho visto anche degli zingari felici
    corrersi dietro, far l’amore
    e rotolarsi per terra.
    Ho visto anche degli zingari felici
    in Piazza Maggiore
    ubriacarsi di luna, di vendetta e di guerra.

  5. Branz… buongiorno. Vedo che anche tu conosci Lolli…
    Bene, mi fa piacere. Per me sono cose passate… Non lo ascolto quai mai per molte ragioni. Ho visto anche degli zingari felici è un cd importante, della storia di Lolli anche se il mio “preferito” ai tempi era Antipatici Antipodi.
    Buona giornata e grzie del passaggio

  6. Concordo con quanto detto da Gil, tu e Lolli scrivete…a quattro mani!
    La differenza era molto sottile.
    Fusa affettuose

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...