DI GELO E DI BIANCO

attesa

Conto i minuti

che mi separano dalla Risposta.

Ipotizzo 5 minuti: l’Eternità.

Cigola, la porta cigola e mi fa trasalire.

Arriva da qualche parte aria gelida, si ferma su di me.

Non so da dove è arrivata ma la sento.

Mi avvolge, si insinua. Penetra nelle ossa.

Quattro minuti.

I piedi sono gelati, le mani sono gelate.

Eppure sudo.

Sento il sudore dalle braccia scendere lungo la vita.

Il cuore accelerare.

Tre minuti.

La porta di nuovo cigola: allora era vento.

Forse qualche finestra non è ben chiusa.

Le mani sudano e vorrei per l’ennesima volta fuggire via.

Via dall’Incubo, quindi via dalla Vita.

Perché non è un Incubo ma è Vita…

Due minuti.

Ho la gola secca, la bocca senza saliva.

E un cerchio alla testa.

Fumerei una sigaretta se non avessi smesso da tempo.

Un uomo accanto a me sfoglia una rivista.

Ha il viso grigio, la pelle secca. E grigia.

I capelli grigi. Anche l’odore è grigio.

Vestiti consunti, mani consumate. E di certo anche il cuore.

Gli resta solo la pazienza. O forse è rassegnazione

che gli fa tenere le mani ingrembo, immobili e lo sguardo nel vuoto.

Un minuto.

In anticipo sulle mie previsioni si apre la porta. Bianca.

Una donna con una vestaglia bianca mi chiama.

Balzo in piedi e i rigagnoli di sudore gelido passano attraverso

la cintura del jeans.

Stop.  Il battito del cuore: Stop.

Un fotogramma, un istante eterno.

Non è vero che un minuto dura come un altro minuto.

Ci sono minuti maledetti. Eterni. Pesanti come ferro.

Che ti piombano addosso,

ti cambiano la vita, la violentano, la uccidono.

E’ bianco tutto.

Il pavimento, le pareti. Perfino l’odore è bianco.

Il respiro. Bianco. Maledettamente bianco.

Il mio sudore, gelido, è bianco.

La mia mente è bianca.

Gravida di gelo.

L’eternità è gelata.

7 pensieri riguardo “DI GELO E DI BIANCO

  1. Un blog … diverso. Con poche e profonduna e “cose”. Ironico, intelligente, brillante, simpatico. La giusto dose di tutto sempre. E che non riesce a nascondere una dolcezza sensuale, una femminilità speciale che seduce e affascina. Intrigante, misteriosa e sapiente capacità di raccontare senza raccontarsi.
    L.V.

  2. scusa – correggo –
    Un blog … diverso. Con poche e profonde “cose”. Ironico, intelligente, brillante, simpatico. La giusto dose di tutto sempre. E che non riesce a nascondere una dolcezza sensuale, una femminilità speciale che seduce e affascina. Intrigante, misteriosa e sapiente capacità di raccontare senza raccontarsi.
    L.V.
    – aggiungo –
    un saluto e un sorriso vero.

  3. ogni minuto è diverso dall’altro… molto struggente questo post con lo scandire del tempo a ritroso e l’ansia che sale…
    un sorriso e buona settimana 🙂

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...