CANZONE DA NIENTE

comolago

(foto: celeste)

 

Veste di sposa – pizzo e mimosa

Luna nel lago – cruna dell’ago

Bimbo che piange – un’onda si infrange

Amante che torna – la torta si inforna

Cielo stellato – canto disperato

Notte bastarda – amante testarda

 

(mescola mescola il tuo destino…)

 

Notte di luna, un bimbo che piange

Cielo stellato si specchia nel lago

l’onda si infrange e torna la sposa

La torta si inforna odora di mimosa

E’ una notte bastarda coperta di pizzo

Si strappa la veste

l’amore non passa dalla cruna dell’ago

se non sconta la colpa.

Letto di sposa: spine e mimosa

Profuma la pelle di acqua di rosa.

 

(mescola mescola, nel tuo bicchiere ..)

 

Ma cosa vuol dire questa canzone…

Nulla, tesoro…. Non pensarci e riposa

Il mio seno è un lago tranquillo, sereno

Il cielo è stellato; lo senti quel canto?

In fondo è lo stesso, nella gioia e nel pianto.

La luna si arrende e cala nel fosso.

  

mescola, mescola nel tuo bicchiere

acqua salata, zucchero e miele …….

20 pensieri riguardo “CANZONE DA NIENTE

  1. pocoresistealgiocoeintervieneperquantoritengachelapoesiamegliosiprestiall’essererespiratachecommentatacloff

  2. COPIO E INCOLLO IL COMMENTO DI CLOFF… CON I DOVUTI SPAZI:
    poco resiste al gioco e interviene per quanto ritenga che la poesia meglio si presti all’essere respirata che commentata
    cloff

  3. Copio e incollo un pensiero di Cloff, scrittomi da altra sede:
    .
    Perdona la risposta in terza persona e senza spazi, in realtà per me non poteva essere un commento, appunto, ma ho cercato di rappresentare il modo ingenuo in cui immagino il flusso del pensiero (o del respiro)
    .
    Bello, Cloff il “flusso del pensiero, o del respiro” e l’ingenua rappresentazione, come tu la definisci non è per nulla ingenua… Tant’è che hai compreso che quel pezzo, scritto di pancia… era solo un flusso del pensiero (o del respiro).

  4. mescola, mescola nel tuo bicchiere

    acqua salata, zucchero e miele …….

    Una filastrocca che sa di saggezza e di verità. Mi è piaciuta tanto tanto:-)))
    ps:mi sa che dovrò impararla a memoria. Una nenia bellissima per far addormentare un cucciolo.

  5. Celeste cara, c’è una profonda verità in quel “l’amore non passa dalla cruna dell’ago
    se non sconta la colpa”.
    Bellissima intuizione.
    Molto bella anche la foto.
    E’ sempre bello leggerti.
    Un forte abbraccio

  6. Ma Celeste…queste sono formule di un incantesimo pronunciato davanti a un pentolone (mescola, mescola il tuo destino) o parole magiche per legare a se un amante.
    Avevi antenate streghe (magari del Macbeth)?

  7. Prova con questa magia, è infallibile:

    Uovo di gallo, salto di rana,
    becco di pulce, erba stregone….

    (poni sul fuoco il marmittone)

    orecchio di geco, macchia di lince
    fumo di vino che tutto vince,

    coscia di serpe, acqua di luna…
    (il tutto raccogli in un giorno di bruma)

    un briciolo d’ anima, un canto d’amore,
    sale di lacrima e di passione,

    aggiungi l’amante nel pentolone…
    ed ecco che è pronto il minestrone!
    ———–
    Ehm, alcuni ingredienti non sono facili da reperire…..eh!
    Comunque fammi sapere. Miao

  8. Petula… GRAZIE….
    grazie sei un’amica….
    Il problema non sono tanto gli ingredienti quanto quello di cacciare l’aamante nel pentolone… Ma ci provero’… sempre se mi riesce di ri-trovarlo…
    Un bacio, Magatta …..

  9. PETULA again
    hai mai pensato di scrivere filastrocche per incantesimi…?
    E’ bellissima questa sopra..
    Splendida….
    Ammiratissimi saluti Magatta….
    Bello Magatta vero?

  10. Grazie Celeste, in realtà questa è una filastrocca della nonna Maigatta delle Asturie, la sua padrona era una “Maiga”, una maga che faceva incantesimi benefici per i pellegrini che andavano a Compostela. Ogni tanto, però, come vedi, si dilettava in incantesimi d’amore…impossibili!!!

  11. Allora complimenti alla nonna Maiga dei Pellegrini.
    In quanto agli amori impossibili, agli amori in generale e ai calessi… bè… a volte ci vorrebbe una Macumba..
    Non hai anche una nonna brasiliana? No eh ?

Se vuoi, puoi lasciare un messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...